Covid Russia, “efficacia vaccino Sputnik al 96,2%”



Mosca, 10 dic. L’efficacia del vaccino contro il covid Sputnik V sviluppato in Russia è del 96,2%, secondo i risultati preliminari nel corso dei trial annunciati dalla commissione di controllo indipendente a Mosca mentre sono già state vaccinate 150mila persone negli ospedali della capitale, “il numero più alto di qualsiasi altro Paese al mondo”, ha rivendicato il direttore dell’Istituto Gamaleyva che lo ha sviluppato.
L’efficacia di Sputnik è del 69,3 per cento dopo la prima dose e del 96,2 dopo la seconda, ha reso noto Ramil Khabriyev, che fa parte della commissione di controllo.
L’impiego del vaccino oltre i trial era iniziato lo scorso 5 dicembre solo per le persone considerate a rischio ma gli ospedali ora vaccinano chiunque a causa della scarsità di richieste a causa dei timori sulla sicurezza del prodotto.
In un primo momento, il Fondo diretto per gli investimenti che commercializza il vaccino all’estero, aveva citato una efficacia del 95 per cento. I dati relativi ai trial non sono stati pubblicati e per questo la comunità scientifica internazionale ha espresso scetticismo sul ritrovato russo. Fra i Paesi che hanno acquistato il vaccino ci sono India, Uzbekistan, Messico, Nepal, Egitto e Venezuela.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Covid Russia, “efficacia vaccino Sputnik al 96,2%”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


quindici − 3 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.