Menarini, Cassazione conferma assoluzione per fratelli Aleotti



Roma, 19 nov. La Corte di Cassazione ha confermato l’assoluzione per i fratelli Lucia e Alberto Giovanni Aleotti, figli del patron del Gruppo farmaceutico Menarini, Sergio Aleotti, scomparso nel 2014, accusati di riciclaggio.
A deciderlo i giudici della seconda sezione penale della Suprema Corte. I due fratelli, il 5 dicembre del 2018 erano stati assolti dalla Corte d’Appello di Firenze che aveva riformato la sentenza di primo grado con cui Lucia Aleotti era stata condannata a 10 anni e mezzo per riciclaggio e corruzione (accusa poi prescritta) e suo fratello Giovanni Alberto a 7 anni e mezzo. Oggi con la sentenza dei supremi giudici viene confermata l’assoluzione.
“La Cassazione ha confermato l’assoluzione di Lucia Aleotti e Alberto Giovanni Aleotti rispetto a tutti i capi d’imputazione. Dopo moltissimi anni dall’inizio di questa dolorosa vicenda i giudici hanno riconosciuto definitivamente l’estraneità di Lucia e Alberto Giovanni Aleotti ai fatti a loro contestati. I fratelli Aleotti, azionisti e membri del CdA del Gruppo Menarini, potranno continuare a dedicarsi serenamente alla crescita dell’azienda, presente oggi in 140 paesi con più di 17.000 dipendenti”. E’ quanto si legge in una nota del portavoce della famiglia Aleotti.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share

Be the first to comment on "Menarini, Cassazione conferma assoluzione per fratelli Aleotti"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


12 + 20 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.