Richieste di indennizzo per danni causati da fauna selvatica e nell’esercizio dell’attività venatoria alle produzioni agricole

img richiesta risarcimento danni fauna selvatica

A partire dal 14 settembre 2020 le richieste di indennizzo per danni causati da fauna selvatica e dall’attività venatoria alle produzioni agricole/zootecniche e dell’acquacoltura (esclusi i danni da parte di grandi carnivori: lupo, orso), nel territorio regionale a gestione programmata della caccia dovranno essere inviate, anche per tramite dei Centri autorizzati di assistenza agricola (CCA) esclusivamente con le modalità e la modulistica consultabili e scaricabili alla pagina https://www.avepa.it/danni-da-fauna-selvatica

Si intende per  territorio regionale a gestione programmata della caccia tutto il territorio agro-silvo-pastorale regionale soggetto a pianificazione faunistico-venatoria, con esclusione dei territori delle aree protette di cui alla L. 394/1991 – territorio del Parco regionale dei Colli Euganei e del Parco naturale regionale del Fiume Sile, per la Provincia di Padova, delle foreste demaniali, dei fondi chiusi e dei fondi sottratti (rispettivamente art. 15, c.8 e art. 15 c.c 3-6 L. 157/92).

Istanze a titolo di prevenzione danni da fauna selvatica alle produzioni agricole
Le istanze a titolo di prevenzione danni da fauna selvatica alle produzioni agricole nel territorio regionale a gestione programmata della caccia dovranno essere presentate a seguito dell’attivazione di uno specifico bando, che sarà approvato con provvedimento della Giunta regionale.

DGR 945 del 14/07/2020 ” Convenzione tra la Regione del Veneto e l’agenzia Veneta per i Pagamenti in Agricoltura (AVEPA), ai sensi dell’articolo 2, comma 3, della L.R. 31/2001, ai fini del pagamento dei contributi a titolo di prevenzione e indennizzo dei danni prodotti dalla fauna selvatica e nell’esercizio dell’attività venatoria alle produzioni agricole e dell’acquacoltura”.

03/11/2020

(Provincia di Padova)

Please follow and like us: