Este: Misure per il contenimento dell’inquinamento atmosferico per il periodo Autunno 2020-Primavera 2021

Attuale livello di allerta: VERDE

Per la stagione invernale 2020/2021 il Comune di Este ha adottato misure concordate con il Tavolo Tecnico Zonale della Provincia di Padova e condivise anche con i Comuni capoluogo del Veneto, al fine di contenere l’inquinamento atmosferico e mitigare gli episodi acuti da PM10.

Ad oggi, gli sforamenti del valore limite di PM10 rilevati da ARPAV nella stazione di monitoraggio di Este sono stati in totale 51; pertanto, avendo superato la soglia annuale dei 35 sforamenti, l’Amministrazione comunale ha deciso di adottare le misure di contrasto all’inquinamento per contribuire a migliorare la qualità dell’aria del territorio in cui viviamo.

I provvedimenti sono strutturati su tre livelli – verde, arancio e rosso – che si applicano in base ai dati di concentrazione di PM10 rilevati dalle centraline ARPAV e trasmessi al Comune ogni lunedì e giovedì (giorni di controllo). Secondo un meccanismo di attivazione legato ai superamenti del valore limite giornaliero di legge per il PM10 ed alle previsioni meteo che verranno comunicate da Arpav, il raggiungimento del livello di allerta arancio o rosso si attiverà dal giorno successivo al controllo, precisamente il martedì o il venerdì, e si metteranno in azione le misure temporanee che resteranno in vigore fino al giorno di controllo successivo.

E’ possibile restare sempre aggiornati, sul livello di allerta del PM10 nei Comuni del Veneto, attraverso il sito dedicato presente nel servizio di ARPAV ” consultabile all’indirizzo www.arpa.veneto.it/bollettini

Con le Ordinanze n. 74 e 78, il Comune di Este ha stabilito quanto segue:

Ordinanza 74/2020 “Misure di limitazione dell’esercizio degli impianti termici, compresi quelli alimentati a biomassa legnosa, nonché prescrizioni per le combustioni all’aperto e per lo spandimento di liquami zootecnici ai fini del contenimento dell’inquinamento atmosferico, sino al 31 marzo 2021”, prevede:

Livello di attenzione – semaforo VERDE

  1. sono vietate le combustioni all’aperto del materiale vegetale, di cui all’articolo 182, comma 6 bis, del D.Lgs 152/2006 e della D.G.R.V. n. 122/2015  “indicazioni inerenti la combustione dei residui vegetali agricoli e forestali in attuazione dell’articolo 182 comma 6 bis del Decreto Legislativo 152/2006”, in  tutti i casi previsti da tale articolo e quando risulta superato uno o più dei valori limite del PM10 e/o il valore obiettivo del benzo(a)pirene.
  2. limite della temperatura media in ambiente, misurata ai sensi del D.P.R. n.74/2013, non potrà superare i 19°C (con tolleranza di 2°C) nelle abitazioni e spazi ed esercizi commerciali, ai sensi del D.P.R. 412/93 e s.m.i., negli edifici classificati in base al D.P.R. 412/93 con le sigle E.1 – residenza e assimilabili, E.2 – uffici e assimilabili, E.4 – attività ricreative o di culto e assimilabili, E.5 – attività commerciali e assimilabili e E.6 – attività sportive;
  3. divieto di installazione di generatori di calore alimentati a biomassa con una classe di prestazione emissiva inferiore alla classe “4 stelle” (divieto  permanente introdotto a partire dal 09 Dicembre 2017) e di continuare ad utilizzare generatori con una classe di prestazione emissiva inferiore a “3 stelle”  (classificazione ai sensi del Decreto Ministero Ambiente del 7/11/2017 n. 186) in presenza di impianto di riscaldamento alternativo (misura permanente  anche oltre il periodo di riferimento);
  4. obbligo di utilizzare, nei generatori di calore a pellet di potenza termica nominale inferiore a 35 kW, pellet che, oltre a rispettare le condizioni previste  dall’Allegato X, Parte II, sezione 4, paragrafo 1, lettera d) alla parte V del decreto Legislativo nr 152/2006, sia certificato conforme alla classe A1 della norma  UNI EN ISO 17225-2 da parte di un organismo di certificazione accreditato, prevedendo altresì obblighi di conservazione della documentazione pertinente  da parte dell’utilizzatore;
  5. di applicare le pratiche finalizzate alla riduzione delle emissioni prodotte dalle attività agricole (Direttiva Nitrati 91/676/CEE), quali la copertura delle strutture di stoccaggio di liquami, l’applicazione di corrette modalità di spandimento dei liquami e tempestivo interramento dei medesimi, l’interramento delle superfici di suolo oggetto dell’applicazione di fertilizzanti e quant’altro previsto nella vigente Ordinanza Sindacale n. 140/2017 del 25.10.2017 avente come oggetto “Interventi ai fini di limitare le emissioni di sostanze odorigene – modalità per lo spandimento di liquami, deiezioni zootecniche e altri ammendanti  per la concimazione in zona agricola – realizzazione di barriere arboree presso gli impianti di allevamento Zootecnici effettuati in ambienti confinati” (misura permanente anche oltre il periodo di riferimento).

Primo Livello di Allerta – semaforo ARANCIO (oltre ai punti di cui al precedente livello VERDE)

  1. divieto assoluto, per qualsiasi tipologia (falò rituali, barbecue e fuochi d’artificio, scopo intrattenimento, etc.), di combustioni all’aperto anche relativamente alle deroghe consentite dall’art.182, comma 6 bis, del decreto legislativo 3 aprile 2006 n. 152 rappresentate dai piccoli cumuli di residui vegetali bruciati in loco. Il suddetto divieto è derogato solo in occasione delle manifestazioni locali in occasione dell’Epifania, legate a consolidate tradizioni pluriennali, e fatte salve le necessità di combustione finalizzate alla tutela sanitaria di particolari specie vegetali, documentata con i modi previsti dalle vigenti normative o  attraverso gli atti emanati dal Servizio Fitosanitario Regionale, previa autorizzazione a firma del Dirigente del settore;
  2. divieto di spandimento dei liquami zootecnici e, in presenza di divieto regionale, divieto di rilasciare le relative deroghe;
  3. divieto di utilizzo di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazione energetiche ed emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “3 stelle” (divieto permanente introdotto a partire dal 09 Dicembre  2017) secondo la classificazione introdotta dal Decreto Ministero Ambiente del 7/11/2017 n 186.

Secondo Livello di Allerta – semaforo ROSSO (oltre ai punti di cui ai precedenti livelli VERDE e ARANCIO)

  1. divieto di utilizzo di generatori di calore alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazione energetiche di emissive che non sono in grado di rispettare i valori previsti almeno per la classe “4 stelle” (divieto permanente introdotto a partire dal 09 Dicembre 2017) secondo la classificazione introdotta dal Decreto Ministero Ambiente del 7/11/2017 n 186 (misura permanente anche oltre il periodo di riferimento);
  2. divieto di lavaggio delle strade (solo con temperature maggiori di 3° C)

Per informazioni:  Ufficio Ambiente – orario: da lunedì a venerdì dalle 9:00 alle 12:30, martedì e mercoledì anche dalle 15:00 alle 17:30 – email: [email protected] – tel.0429/617566

Ordinanza 78/2020 “Misure di limitazione della circolazione stradale per il contenimento dell’inquinamento atmosferico. Stagione invernale 2020-2021, prevede:

all’interno del territorio compreso tra le direttrici viarie di via Padana Inferiore, via Ateste, via Martiri della ibertà, via Vigo di Torre, via Guido Negri, via Schiavin e via Augustea, area evidenziata nella planimetria allegata (Allegati : B_Elenco Vie e B1_Planimetria Cartellonistica) facente parte integrante della presente ordinanza e a seconda del livello di allerta registrata, quanto segue:
Livello di attenzione – semaforo VERDE
Il divieto di circolazione nei periodi compresi tra il 01/11/2020 sino al 18/12/2020 e dal 07/01/2021 al 31/03/2021, nelle giornate dal lunedì al venerdì con l’esclusione dei giorni festivi infrasettimanali e delle eccezioni previste dall’allegato A:

  • di autoveicoli alimentati a benzina “No – Kat” (Euro 0) ed Euro 1 dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • di autoveicoli (commerciali e non) alimentati a gasolio di categoria inferiore o uguale ad “Euro 2” dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • dei motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima del 1/1/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/EC, dalle ore 8:30 alle ore 18:30.

Il divieto di sostare con motore acceso alle seguenti categorie di veicoli:

  • autobus del trasporto pubblico, nella fase di stazionamento al capolinea;
  • veicoli della categoria “N” durante le fasi di carico/scarico delle merci;
  • autoveicoli in attesa ai passaggi a livello;
  • autoveicoli in coda lunga ai semafori.

Primo livello allerta – semaforo ARANCIO
Divieto di circolazione tutti i giorni nel periodo compreso tra il 01/11/2020 e il 31/03/2021 escluse le ccezioni previste dall’allegato A:

  • di autoveicoli alimentati a benzina “No – Kat” (Euro 0) ed Euro 1 dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • di autoveicoli (commerciali e non) alimentati a gasolio di categoria inferiore o uguale ad “Euro 2” dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • dei motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima del 1/1/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/EC, dalle ore 8:30 alle ore 18:30.

Sono fatte salve le disposizioni comunali vigenti relative alle zone a Traffico Limitato (ZTL).
Il divieto di sostare con motore acceso per tutti i veicoli.
Secondo livelli allerta – semaforo ROSSO
Divieto di circolazione tutti i giorni nel periodo compreso tra il 01/11/2020 e il 31/03/2021 escluse le eccezioni previste dall’allegato A:

  • di autoveicoli alimentati a benzina “No – Kat” (Euro 0) ed Euro 1 dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • di autoveicoli (commerciali e non) alimentati a gasolio di categoria inferiore o uguale ad “Euro 2” dalle ore 8:30 alle ore 18:30;
  • dei motoveicoli e ciclomotori a 2 tempi immatricolati prima del 1/1/2000 o non omologati ai sensi della direttiva 97/24/EC, dalle ore 8:30 alle ore 18:30.

Sono fatte salve le disposizioni comunali vigenti relative alle zone a Traffico Limitato (ZTL).
Il divieto di sostare con motore acceso per tutti i veicoli

Per ogni informazione e per l’eventuale modulistica per le deroghe previste in ordinanza, contattare il Comando di Polizia Locale -email: [email protected]

telefono: 0429/2688

ATTENZIONE: per verificare la classe di appartenenza del proprio veicolo è possibile consultare il Portale dell’Automobilista.

Allegato A – Deroghe Comunali

Allegato 67.00 KB formato pdf

Scarica

Allegato B – Elenco Vie

Allegato 52.00 KB formato pdf

Scarica

Allegato B1 – Planimetria e Cartellonistica

Allegato 272.00 KB formato pdf

Scarica

Deliberazione di Giunta Comunale N. 140 del 30.09.2020

Allegato 220.00 KB formato pdf

Scarica

Ordinanza N. 74 del 14.10.2020

Allegato 175.00 KB formato pdf

Scarica

Ordinanza N. 78 del 30.10.2020

Allegato 160.00 KB formato pdf

Scarica


(Comune di Este)

Please follow and like us:
Pin Share