COVID 19

Il DPCM del 18 ottobre e la sintesi degli ultimi provvedimenti

COVID 19 – Il DPCM 18 ottobre

Il Presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, ha firmato il Dpcm del 18 ottobre 2020 sulle misure per il contrasto e il contenimento dell’emergenza Covid-19.

COVID 19 – Conversione in Legge del Decreto Agosto 

la Legge 13 ottobre 2020, n. 126 di conversione del D.L. 14 agosto 2020, n. 104, c.d. Decreto Agosto, pubblicata sulla G.U. 13 ottobre 2020, n. 253, in vigore dal 14 Ottobre 2020, conferma quasi la totalità delle disposizioni precedenti, introducendo alcuni elementi di novità. Resta inalterata la disciplina sugli ammortizzatori sociali previsti per l’emergenza, con un prolungamento per un massimo di 18 settimane complessive dei trattamenti; la norma mantiene anche il divieto di licenziamento fino al 31 dicembre 2020 e la decontribuzione per le assunzioni stabili, per le aziende che non richiedono ammortizzatori sociali e per il Sud. Sono state, invece, introdotte alcune modifiche limitatamente al contratto di somministrazione a tempo determinato, alle tutele previste a favore dei genitori di figli conviventi minori di anni 14, in quarantena obbligatoria per contatti scolastici, ai lavoratori fragili e alle professioniste dello sport, al licenziamento per giustificato motivo oggettivo e alle indennità per i lavoratori di aree di crisi industriale complessa.

COVID 19 – Ulteriori misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica

Il D.P.C.M. 13 ottobre 2020, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 13 ottobre 2020, n. 253, emanato in sostituzione del D.P.C.M. 7 agosto 2020, prorogato dal D.P.C.M. 7 settembre 2020, è entrato in vigore il 14 Ottobre ed è efficace fino al 13 novembre 2020. Le nuove misure introdotte, attuative del D.L. n. 19/2020 e del D.L. n. 33/2020, sono maggiormente restrittive ed impongono la chiusura anticipata dei locali (alle ore 21.00 dei locali esercenti attività di asporto e alle ore 24.00 degli altri), il divieto di praticare sport amatoriali, la sospensione, per gli Istituti scolastici di ogni ordine e grado, dei viaggi di istruzione, scambi o gemellaggi, visite guidate e uscite didattiche.

COVID 19 – Proroga dello stato di emergenza

Il D.C.M. 7 ottobre 2020, pubblicato sulla Gazzetta ufficiale del 7 ottobre 2020, n. 248,  ha prorogato, lo stato di emergenza fino al 31 gennaio 2021,  per fronteggiare e contenere la diffusione di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili.

COVID 19 – Proroga dello stato di emergenza e misure correlate

Il Decreto Covid ( D.L. 7 ottobre 2020, n. 125) entrato in vigore l’8 ottobre 2020, ha introdotto la proroga dello stato di emergenza al 31 gennaio 2021 e l’obbligo di avere sempre a disposizione DPI. Ha previsto, inoltre, l’ultrattività fino al 15 ottobre 2020 delle misure contenute nel D.P.C.M. 7 settembre 2020, la proroga della presentazione delle domande di CIGO, CIGD e ASO, le cui fino al 31 ottobre 2020, in materia di smart-working, la proroga fino al 31 dicembre 2020 della modalità di lavoro agile per i lavoratori cd. “fragili”, della comunicazione semplificata e della possibilità per i datori di lavoro privati di ricorrere al lavoro agile per ogni rapporto di lavoro subordinato, anche in assenza di accordi individuali.

COVID 19 – Chiarimenti su quarantena e tutela previdenziale per malattia

L’Inps, con il messaggio 9 ottobre 2020, n. 3653, ha disposto che i lavoratori, “soggetti fragili” ex art. 26, commi 1 e 2, del D.L. n. 18/2020 del decreto Cura Italia, posti in  quarantena o sorveglianza precauzionale e che svolgono, sulla base degli accordi con il proprio datore di lavoro, l’attività lavorativa presso il proprio domicilio, in modalità di smart working, telelavoro, ecc., non possono usufruire della tutela previdenziale della malattia o della degenza ospedaliera, poiché non vi è sospensione dell’attività lavorativa e della relativa retribuzione. Al contrario, per i lavoratori in stato di malattia conclamata, ex art. 26, comma 6, è prevista la corrispondente prestazione previdenziale.

(Unione Provinciale Artigiani Padova)

Please follow and like us: