Comunicato stampa: Giuliano Pisani rieletto vice presidente del Comitato scientifico del Giardino dei Giusti

Si è tenuta oggi la prima riunione del nuovo Comitato scientifico del Giardino dei Giusti del Mondo di Padova i cui componenti sono stati nominati dal sindaco Giordani.

Il comitato, secondo quanto stabilito dallo Statuto, ha il compito di valutare le figure di Giusti in tutti i Paesi in cui siano o siano state imposte situazioni genocidatarie, raccogliere informazioni sulle loro attività per poi promuoverne un riconoscimento all’interno del Giardino dei Giusti di Padova. Organizza inoltre attività culturali sui temi dei Giusti, per mantenere viva la memoria soprattutto tra i giovani.
 

Nel corso dell’incontro, su proposta del sindaco Sergio Giordani, è stato riconfermato vice presidente Giuliano Pisani promotore e ideatore con Antonia Arslan del progetto Padova – Casa dei Giusti (Padua – Home of the Righteous).

Sono felice di poter proseguire nel mio incarico pensato nel 2000, l’anno conclusivo del XX secolo, quando la cristianità era chiamata al solenne Giubileo – ha detto Giuliano Pisani – questo progetto ne riprendeva lo spirito, in senso laico, come riconciliazione dell’uomo con l’uomo. Non vi può essere pace senza giustizia e i Giusti, che nell’umiltà del gesto incarnano il modello etico di giustizia, sono anche il tramite di un riavvicinamento tra i popoli che sono stati vittime della violenza e quelli che l’hanno perpetrata obbedendo ai loro capi o l’hanno supinamente accettata o condivisa cedendo alla propaganda di odio scatenata dai regimi“.
 

Dal 2007, anno in cui è stato inaugurato il Giardino dei Gusti del Mondo di Padova a Terranegra di fronte al Tempio dell’Internato Ignoto, sono stati piantumati 60 alberi da frutto in ricordo di circa un centinaio di Giusti. L’idea di piantare un albero, e quindi il concetto di generare una vita, riprende quella di aver dato la possibilità a un uomo di salvarsi, di poter vivere, di poter testimoniare il valore delle parole e dei fatti contro il silenzio delle coscienze e la responsabilità dei comportamenti contro l’indifferenza.

Il nuovo comitato scientifico, composto oltre che dal Sindaco e da Giuliano Pisani, anche da Sara Ada Parenzo della Comunità ebraica, Sandra Fabbro Canzian dell’Associazione italia Armenia, Annalisa Oboe in rappresentanza dell’Università e Mariarosa Davi nominata dal Sindaco, ha già in mente i prossimi eventi: dalle mostre dedicate, agli incontri programmati con le scuole in collaborazione con i dirigenti scolastici, alle piantumazioni in ricordo di altri Giusti.
 

Alla fine dell’incontro il sindaco Sergio Giordani, dopo avere ringraziato i componenti del comitato per la loro disponibilità, ha così concluso: “E’ importante e necessario che la memoria storica non vada smarrita e che il passato diventi insegnamento di vita, specie per le nuove generazioni. Il vostro lavoro di ricerca, di divulgazione e di collaborazione con le scuole arricchirà la nostra città di un ulteriore tassello di grande umanità. Buon lavoro a tutti“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: