Coronavirus, Rohani: “Sì a proteste contro Israele ma in macchina”


Il presidente iraniano ha spiegato che quest’anno saranno permessi solo i convogli in auto, le strade percorribili saranno individuate dai Guardiani della Rivoluzione
Teheran, 16 mag. Scendere in piazza per protestare contro Israele sarà consentito in Iran, ai tempi del coronavirus, ma solo con l’uso della macchina. Lo ha dichiarato il presidente iraniano Hassan Rohani, affermando che si tratta di una misura utile a contenere la diffusione del Covid-19. Da tradizione, in Iran il giorno di al-Quds, ultimo venerdì di Ramadan, sono tantissime le persone che scendono in piazza per protestare contro l’annessione di Gerusalemme est da parte di Israele, nel 1967.
Con un discorso alla televisione di Stato, Rohani ha spiegato che quest’anno saranno permessi solo i convogli in auto e che le strade percorribili saranno individuate dai Guardiani della Rivoluzione. La misura riguarda l’intero territorio nazionale, comprese le comunità più piccole attualmente libere dai contagi.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "Coronavirus, Rohani: “Sì a proteste contro Israele ma in macchina”"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


5 + quattro =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.