Coronavirus: patriarca Venezia, ‘ci risveglia da illusione di aver messo tutto sotto controllo’

Venezia, 25 feb. (Adnkronos) – “La situazione che viviamo in questi giorni ci risveglia bruscamente dall’illusione d’essere la generazione che, grazie alle sue conoscenze tecnico-scientifiche, aveva messo tutto sotto controllo. Non è così e oggi, lo vediamo in modo traumatico poiché la nostra vita di creature rimane fragile e vulnerabile. La fragilità, infatti, è propria dell’uomo/creatura e, quindi, non è qualcosa di superato che riguardava solo i secoli trascorsi. E pensare di fare a meno di Dio, Creatore e Padre, è vuota illusione”. E’ quanto scrive il Patriarca di Venezia, Francesco Moraglia ai fedeli della Diocesi per l’inizio della Quaresima.
“L’oggi che viviamo sia appello a far sì che la nostra vita di credenti esca da abitudini scontate, si esprima in scelte responsabili ed autentiche di fede e anche in gesti più coraggiosi. Ricordo, infine, l’antica ma attuale pratica della Via Crucis, la recita del santo Rosario, i segni concreti e quotidiani di carità verso i poveri e i sofferenti, le opere di misericordia spirituali e corporali – sottolinea il patriarca – La Madonna della Salute, così cara a noi veneziani, vera ‘capitana da mar’, vigili sui giorni che viviamo infondendo speranza e indicandoci la strada, suo figlio Gesù, il nostro Santissimo Redentore”.

(Adnkronos)

Please follow and like us: