Sicurezza: Polato (Verona), ‘reati in calo grazie al lavoro costante’

Verona, 10 gen. (Adnkronos) – Controlli potenziati durante il periodo natalizio, perché la sicurezza non va in vacanza. Tanto più con la città presa d’assalto dagli oltre 300 mila turisti e visitatori che hanno partecipato alla festa dell’ultimo dell’anno in piazza Bra e alla Befana lunedì scorso. Per la loro sicurezza e incolumità, insieme a quella dei residenti, la Polizia locale ha messo in campo un importante numero di agenti, a presidio delle zone più sensibili coma la Stazione e il centro storico.
Un’attività straordinaria che si aggiunge a quella che quotidianamente gli agenti svolgono per garantire la sicurezza e il decoro urbano e che, negli ultimi mesi, ha trovato nel cane Pico della prima Unità cinofila del Comune, uno straordinario alleato. I numeri parlano chiaro. E quelli registrati dal 1° dicembre al 6 gennaio raccontano di importanti quantità di stupefacenti trovati dall’Unità Cinofila in alcune aree verdi della città, ben nascoste e mimetizzate tra cespugli, sterpaglie e panchine. Ben 30 grammi di hashish e mariyuana sono stati rinvenuti nelle zone di Veronetta e Alto San Nazaro, grazie al fiuto di Pico.
Il contrasto allo spaccio di stupefacenti resta una delle priorità in tema di sicurezza urbana. Attraverso anche le segnalazioni dei cittadini, gli agenti intervengono quotidianamente per debellare il fenomeno, fermando anche gli assuntori, spesso minorenni. In poco più di un mese sono stati ben 35 gli assuntori di sostanze stupefacenti segnalati alla Prefettura a seguito dei controlli al vallo delle Maddalene, nella zona di Porta Vescovo, Borgo Milano e Santa Lucia.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share