Brennero: unioncamere veneto, no ai blocchi al transito (2)

(AdnKronos) – “Un sistema sconnesso e un sistema che danneggia la competitivita delle imprese e causa un costo a tutti, sui trasporti e sulle imprese che trasportano – ha sottolineato Mario Pozza, presidente Unioncamere Veneto -. Il Sistema camerale ha la chiara visione di un territorio in cui le vie di comunicazione devono essere una strategia di business, quindi devono essere sicure, interconnesse e funzionanti. L’interconnessione e un must per ogni regione italiana ed in particolar modo per le regioni locomotiva dell’economia e frontiere verso le vie del Nord. Mi auguro che la chiara visione del Sistema camerale sia presto condivisa dalla politica e dia alle imprese il giusto assist per fare impresa”.

Attraverso l’arco alpino transita la meta delle esportazioni italiane e oltre il 70% dei flussi import-export dell’Italia con l’Ue. Con oltre 50 milioni di tonnellate merci sugli oltre 160 milioni che varcano i confini terrestri nazionali, l’asse del Brennero e un segmento fondamentale del Corridoio Scandinavo -Mediterraneo.

Le quattro regioni del Nord pesano il 60% dell’interscambio con l’Ue28 (305 mld euro) e circa il 38,5% dell’interscambio tra Italia e Paesi ScanMed (82 mld euro), con un maggiore peso per l’export. All’interno della macroarea, il Veneto pesa oltre il 23% nell’interscambio Ue28.

(Adnkronos)

Please follow and like us: