Innovazione ambientale in agricoltura nel Bacino scolante in Laguna di Venezia

04/04/2016

La Regione del Veneto ha promosso in questi ultimi anni una serie di progetti di ricerca e di approfondimento applicativo di diverse tecnologie e tecniche finalizzate allo sviluppo di una agricoltura sostenibile e, in specifico, per la riduzione dell’apporto di nutrienti di origine agricola nel Bacino scolante in Laguna di Venezia. Particolarmente significativo è stato lo sviluppo tra il 2010 e il 2011 del Progetto RiduCaReflui (Riduzione del carico inquinante generato dai reflui zootecnici) che ha permesso di individuare percorsi tecnici e normativi che permettano alle aziende zootecniche di operare entro i limiti della Direttiva Nitrati, considerando le potenzialità in termini energetici ed agronomici in un’ottica di filiera integrata del settore agricolo e zootecnico.

Successivamente, sono stati attivati quattro progetti che hanno ripreso, approfondendole, alcune tematiche specifiche:

  • FLOROBASCO (Analisi di filiere alternative per il settore florovivaistico mirate a ridurre gli inquinanti e produrre energia rinnovabile) con il quale si sono analizzate le interazioni tra arboreti di Pioppo fitodepuranti del carico di digestato solido bovino e l’utilizzo dei digestato nella preparazione di terricci per le coltivazioni florovivaistiche, nonché soluzioni per il soddisfacimento del fabbisogno energetico delle aziende florovivaistiche.
  • REDAFI (Aree Forestali di Infiltrazione e riduzione di azoto da digestati) con il quale si è verificata l’efficacia delle Aree Forestali di Infiltrazione (AFI) di diversa composizione, nei processi fitodepurativi dell’azoto da digestati.
  • FATA (Fitodepurazione delle Acque per il Trattamento dell’Azoto) che confronta le prestazioni nell’abbattimento dell’azoto da parte di differenti tipologie di bacini di fitodepurazione a flusso superficiale, al fine di ricavarne indicazioni di riferimento esportabili alle realtà aziendali del Bacino scolante in Laguna di Venezia.
  • BIOFITO (Trattamento di reflui zootecnici con sistemi tecnologici integrati ai fini della riduzione del carico di nutrienti) che valuta l’efficacia di nuove tecnologie finalizzate a recuperare e traslocare i flussi di nutrienti associati agli effluenti zootecnici e verifica l’efficacia agronomica nell’utilizzo dei nutrienti recuperati.

Giovedì 7 aprile, presso la Corte Benedettina di Legnaro (PD), ci sarà il Convegno conclusivo dei Progetti FLOROBASCO e REDAFI e un Seminario tecnico sul Progetto FATA. Mentre i risultati del progetto BioFITO saranno presentati in un prossimo evento nel mese di luglio.

Per maggiori informazioni clicca qui.
 

Assessore
Assessore all’agricoltura, caccia e pesca

Riferimento uffici
Sezione Agroambiente
tel : 041-2795439 – 5449
fax: 041-2795448
email


Redazione a cura della Sezione Comunicazione e Informazione – Ufficio Coordinamento Internet

Tratto da: http://www.regione.veneto.it/web/guest/news-primo-piano/dettaglio-news?_spp_detailId=3013138&_spp_bLink=/web/guest/news-banner?_spp_windowTime=LAST_MONTH&cur=&p_p_state=normal

Please follow and like us: