La goccia di pece, l’esperimento piu’ lungo (e noioso) della storia.

(Iberpress)
Inziato nel 1927 dal professor Thomas Parnell, e' ancora in corso

Roma, 15 mag. – La 'goccia di pece' e' senza dubbio l'esperimento piu' lungo della storia. Nel 1927 il professor Thomas Parnell dell'universita' del Queensland in Brisbane, Australia, decise di dimostrare che la pece – una sostanza solida che puo' essere rotta con un martello – e' in realta' un fluido altamente viscoso. Per fare questo verso' un campione riscaldato di pece in un imbuto sigillato e lo lascio' raffreddare per tre anni. Nel 1930 apri' il fondo dell'imbuto. Dopo 'appena' 8 anni effettivamente colo' fuori la prima goccia e nel 1947, dopo 9 anni, cadde anche la seconda. Lo scienziato purtroppo non visse abbastanza per vedere la terza goccia, caduta nel 1954. Le altre gocce sono colate fuori nel 1962, nel 1970, nel 1979, nel 1988 e l'ultima nel 2000. Nessuno pero' ha mai assistito al momento della caduta. Nel 2000, quando la goccia cadde fuori dall'imbuto, la webcam che era stata messa a seguire l'esperimento si ruppe.

A proseguire oggi l'opera di Parnell e' il professor John Mainstone (nella foto)che ha deciso di aprire l'esperimento al pubblico, all'universita' del Queensland. Secondo Mainstone la prossima goccia potrebbe cadere quest'anno anche se e' piu' probabile che bisognera' attendere il 2013. Nel frattempo, se volete tentare la fortuna o non sapete che fare, potete seguire l'esperimento in diretta video qui.

(Adnkronos)

Please follow and like us:

Be the first to comment on "La goccia di pece, l’esperimento piu’ lungo (e noioso) della storia."

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


diciannove − 11 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.