News nazionali

Chiede biglietto a viaggiatore, spinte e sputi contro addetto Fs a Termini

Roma, 4 ago. (AdnKronos) – Spinte e sputi contro un addetto Fs di Protezione Aziendale ‘reo – di aver chiesto il biglietto del treno a un viaggiatore. E’ accaduto ieri pomeriggio alla stazione di Roma Termini, al binario otto.

Un uomo, rende noto Fs, ha forzato i varchi di accesso ai binari perche’ sprovvisto di biglietto. Raggiunto dal personale Fs, ha reagito con spinte e sputi contro l’addetto che gli stava impedendo di salire su un treno. L’uomo e’ stato identificato dalla Polizia Ferroviaria. L’operatore di Fs e’ stato accompagnato all’ospedale Spallanzani.

“Purtroppo non e’ la prima volta che accadono reazioni cosi’ eccessive, un episodio simile era gia’ successo qualche giorno prima”, sottolinea Fs, precisando che “rimane assidua l’attivita’ di monitoraggio e controllo dei biglietti ai varchi della stazione capitolina, generalmente molto gradita ai viaggiatori, che ha consentito di sventare diversi illeciti”.

Tra gli esempi citati da Fs, quello di un altro addetto di protezione aziendale che e’ riuscito a fare arrestare un borseggiatore e riconsegnare al suo legittimo proprietario il portafoglio completo di soldi e documenti.

La scorsa settimana, un sedicente rivenditore, gia’ noto alla polizia per aver aggredito per ben cinque volte il personale di Protezione Aziendale Fs, intercettato da un operatore Fs, si e’ rifiutato di scendere da un Frecciarossa per Napoli ritardandone la partenza. Rapidamente fermato dagli agenti di Polizia Ferroviaria, e’ stato denunciato da Ferrovie dello Stato Italiane per interruzione di pubblico servizio.


(Adnkronos)


Roma, Atac non si ferma: il procedimento a carico dell’autista va avanti

La video-denuncia del dipendente: “Ecco perche’ l’autobus non passa”

Roma, 31 lug. (AdnKronos) – “Prosegue, come previsto dalle norme giuslavoristiche e da quelle contrattuali, il procedimento a carico di un dipendente che nei giorni scorsi ha violato le norme previste da

codici e regolamenti aziendali. Atac precisa che il provvedimento in esame non ha elementi di straordinarieta’ rispetto ad altri che l’azienda ha attivato in passato nei confronti di dipendenti per fattispecie analoghe e che quindi e’ del tutto coerente con i rilievi verificati e con casi simili”. Lo comunica l’Atac in una nota in merito al procedimento di sospensione dell’autista Christian Rosso, dopo il video denuncia dei giorni scorsi.

“L’azienda sottolinea inoltre che non appena giungeranno da parte del dipendente le controdeduzioni previste dalle procedure vigenti, provvedera’, come previsto, ad incontrarlo per il necessario contraddittorio e per le conseguenti valutazioni – prosegue la nota – In quella sede, l’azienda ascoltera’ il dipendente traendo le proprie conclusioni sempre nel rispetto delle normative di legge e di contratto in vigore, dove, in particolare, e’ previsto che la sanzione sara’ adottata solo al termine del procedimento in atto”.


(Adnkronos)


Roma, guerriglia al Pigneto: carabinieri aggrediti da pusher

Militari accerchiati da circa 40 extracomunitari

Roma, 30 lug. (AdnKronos) – Scene da ‘guerriglia’ ieri sera nel quartiere romano del Pigneto. Una quarantina di extracomunitari, originari del Gambia, perlopiu’ gia’ noti alle forze dell’ordine, tra cui alcuni spacciatori, hanno accerchiato e aggredito

i carabinieri che avevano bloccato due pusher poco prima in via del Pigneto, nuova isola pedonale a Roma. Improvvisamente numerosi connazionali, circa una quarantina, tra cui altri spacciatori, hanno accerchiato i militari e, forti della superiorita’ numerica, hanno dato vita ad una vera e propria rivolta finalizzata a liberare i due arrestati: sono volate bottiglie di birra di vetro e alcuni extracomunitari hanno affrontato fisicamente i militari impegnati nell’arresto, con la finalita’ di farli desistere dal loro servizio.

La collaborazione di alcuni abitanti ed esercenti commerciali del quartiere ha distratto per pochi istanti i facinorosi e consentito ai militari di allontanarsi insieme agli arrestati a bordo dell’auto di servizio e di evitare conseguenze piu’ gravi. Ma la protesta non si e’ fermata: i pusher hanno preso di mira i cittadini intervenuti fino a quando il tempestivo arrivo di altre pattuglie dei carabinieri ha consentito di disperdere la folla e bloccare 5 dei violenti, quasi tutti trovati anche in possesso di dosi di hashish, pronte da spacciare.

Gli stranieri, perlopiu’ gia’ noti alle forze dell’ordine e di eta’ compresa tra i 20 ed i 31 anni, dovranno rispondere di concorso in oltraggio, minaccia, resistenza e violenza a Pubblico Ufficiale e spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. I sette sono stati accompagnati in caserma, dove si trovano a disposizione dell’Autorita’ Giudiziaria, in attesa del rito direttissimo.


(Adnkronos)


Roma, ‘guerriglia’ al Pigneto: carabinieri accerchiati e aggrediti da pusher

Roma, 30 lug. (AdnKronos) – Scene da ‘guerriglia’ ieri sera nel quartiere romano del Pigneto. Una quarantina di extracomunitari, originari del Gambia, perlopiu’ gia’ noti alle forze dell’ordine, tra cui alcuni spacciatori, hanno accerchiato e aggredito i carabinieri che avevano

bloccato due pusher poco prima in via del Pigneto, nuova isola pedonale a Roma. Improvvisamente numerosi connazionali, circa una quarantina, tra cui altri spacciatori, hanno accerchiato i militari e, forti della superiorita’ numerica, hanno dato vita ad una vera e propria rivolta finalizzata a liberare i due arrestati: sono volate bottiglie di birra di vetro e alcuni extracomunitari hanno affrontato fisicamente i militari impegnati nell’arresto, con la finalita’ di farli desistere dal loro servizio. (segue)


(Adnkronos)


Metro B guasta a Termini, passeggeri tentano di aggredire il macchinista

Roma, 29 lug. (AdnKronos) – Ancora tensione e disagi sulla metropolitana di Roma. Dopo che un treno della linea B, direzione Rebibbia, questo pomeriggio si e’ fermato a Termini per un guasto, alcuni passeggeri si sono rifiutati di scendere mentre

altri hanno tentato di aggredire il macchinista. Sul posto e’ intervenuta la polizia. Gli agenti hanno convinto i passeggeri a scendere dal convoglio, riportando la calma e consentendo cosi’ l’arrivo degli altri treni che attendevano in coda. La situazione e’ poi tornata alla normalita’. Intanto, l’Atac aveva gia’ messo a disposizione “convogli sostitutivi”. Secondo l’azienda della municipalizzata capitolina dei trasporti “i tempi per il trasbordo hanno influenzato i termini di ripresa del servizio”.


(Adnkronos)


Roma, scheletro in seminterrato a Ponte Milvio: forse clochard morto un anno fa

Roma, 29 lug. (AdnKronos) – Lo scheletro di un uomo e’ stato rinvenuto questa mattina intorno alle 11.30 in un seminterrato di uno stabile in costruzione abbandonato in via Ronciglione, a Roma. A trovare i resti sono stati dei tecnici

che stavano eseguendo una perizia nell’immobile e che hanno chiamato il 112.

Secondo quanto emerso da un primo esame eseguito dal medico legale, la morte risalirebbe ad almeno un anno fa ma non risulterebbero segni di violenza. Al momento non si e’ riusciti a risalire all’identita’ in quanto accanto ai resti dell’uomo non sono stati trovati documenti.

Sono stati pero’ trovati oggetti che farebbero presumere che fosse un senza fissa dimora. Ad avvalorare questa ipotesi anche il fatto che la struttura sarebbe meta abituale di clochard. Sul caso indagano i carabinieri della compagnia di Ponte Milvio.


(Adnkronos)


Roma, denuncia i disagi dei bus: sospeso autista Atac /Video

Roma, 29 lug. (AdnKronos) – Nei giorni scorsi il suo video denuncia sui disagi dei trasporti pubblici di Roma aveva fatto il giro del web. Le conseguenze della sua iniziativa arrivano oggi: al giovane autista Atac, Christian Rosso, gli e’

stato recapitato un provvedimento di sospensione a tempo indeterminato. A dare la notizia e’ lo stesso autista mentre era con i suoi colleghi a manifestare in piazza del Campidoglio. Immediata la solidarieta’ degli altri dipendenti dell’azienda romana. E non solo.

“Pur rispettando l’autonomia di Atac, che probabilmente avra’ preso questo provvedimento perche’ l’autista sara’ andato oltre i limiti del codice di comportamento, ritengo che forse in questa fase era una misura che ci si poteva risparmiare”, ha detto all’Adnkronos il neoassessore capitolino ai Trasporti, Stefano Esposito. “Dobbiamo lavorare per ricostruire un clima sereno, necessario per il bene dei cittadini romani – ha continuato Esposito -. D’altra parte non mi sembra che questo autista abbia ammazzato nessuno; auspico che l’azienda rifletta sulla possibilita’ di trasformare la sospensione in un altro tipo di provvedimento”.


(Adnkronos)


Reggio Calabria, investito e poi finito a colpi di falce

Reggio Calabria, 27 lug. Avrebbe agito perche’ portato all’esasperazione da Francesco Ferraro, il 50enne ucciso ieri sera a Palizzi Marina a colpi di falce. L’autore del delitto, Antonio Genova di 41 anni, si e’ consegnato ai carabinieri subito

dopo il fatto e ha raccontato di avere subito delle vessazioni dalla vittima. Questo e’ quanto finora emerso nel corso delle indagini di cui si stanno occupando i carabinieri del Gruppo di Locri.

Intanto e’ stata ritrovata l’arma usata per commettere il violento omicidio. Si tratta di una roncola, rinvenuta a notte fonda lungo la Statale 106 a tre chilometri dal luogo dell’omicidio. Sul caso stanno tuttora lavorando i carabinieri del Gruppo di Locri.


(Adnkronos)


Seminavano il terrore a Testaccio, baby gang sgominata dai carabinieri

Roma, (AdnKronos) – A conclusione di una complessa attivita’ di indagine a carico di 12 soggetti, i Carabinieri della Stazione Roma Aventino hanno eseguito un’ordinanza di applicazione di misure cautelari, emessa dal Tribunale per i Minorenni di Roma nei confronti

di 4 minorenni, italiani, di eta’ tra i 15 e i 17 anni, per i reati di rapina aggravata in concorso e porto abusivo di arma da taglio.

Le attivita’ investigative condotte dai militari, da maggio a luglio, sono iniziate dopo una rapina avvenuta nello storico quartiere di Testaccio, commessa dai 4 minori, armati di coltello e noccoliera, ai danni di 2 ventenni universitari che avevano appena prelevato del denaro contante dal bancomat, prima di recarsi nei locali della movida tra via Galvani e via di Monte Testaccio.

Grazie ad alcuni elementi forniti dalle vittime, i militari hanno potuto orientare l’attivita’ investigativa verso un gruppo di minorenni, gia’ noto per bravate, provenienti da famiglie problematiche, che si incontravano in una pizzeria della zona.

Monitorando i profili personali dei sospettati sui social network, i militari sono risaliti alle frequentazioni e ai legami della banda, che aveva anche una sorta di codici distintivi di appartenenza, ossia tatuaggi di un certo tipo, ed in particolare la cifra ‘1998 – , anno di nascita di molti dei componenti, che si e’ scoperto poi stava imperversando per il quartiere, disseminando paura tra i coetanei.

Il modus operandi utilizzato dalla banda, per compiere le rapine, era caratterizzato dalla loro spregiudicatezza e finalizzato ad ottenere un vero e proprio controllo del territorio. Infatti i baby rapinatori agivano a volto scoperto, con disinvoltura usando la violenza e sotto la minaccia di coltelli ed altri oggetti con cui poi malmenavano, anche brutalmente, le loro vittime, alcune delle quali, dopo essere state rapinate e nonostante non avessero reagito, venivano immotivatamente schiaffeggiate e intimidite.

La capacita’ di intimidazione della baby gang ha fatto si’ che in piu’ di un episodio, le vittime, minorenni e residenti anch’esse a Testaccio, alla richiesta dei Carabinieri, non avessero voluto denunciare le rapine per paura di incontrare nuovamente, nel quartiere, o nei tanti locali della zona, i loro aggressori e subire ritorsioni.

Quando i componenti della banda hanno avuto il sentore di essere nel mirino dell’Arma, non hanno esitato a cancellare completamente i loro profili personali per poi spostarsi in altre zone di Roma per commettere reati come EUR, centro, Ponte Milvio, motivo per cui sono in corso ulteriori indagini da parte dei Carabinieri. Per ora sono 9 i colpi attribuiti alla banda.

Nella ordinanza del GIP si fa anche menzione del particolare contesto socio-ambientale in cui i ragazzi sono cresciuti e continuano a vivere, situazioni di vero e proprio degrado familiare, connotato da abbandono dei genitori, stili di vita improntati alla delinquenza come mezzo di sostentamento, che hanno motivato il Giudice a disporre l’odierna misura cautelare del collocamento in comunita’ diverse per ognuno degli imputati, individuate dal Centro per la Giustizia Minorile di Roma che, oltre a raggiungere lo scopo di inibire la reiterazione dei comportamenti delittuosi, ‘appare misura adeguata anche per avviare eventuali processi educativi – .


(Adnkronos)


Furgone contro guard rail e auto, carambola su viadotto della Magliana

Roma, 26 lug. (AdnKronos) – Un grave incidente stradale e’ avvenuto questa mattina sul viadotto della Magliana, a Roma, in direzione Gra, tra Eur e il ponte della Magliana. Intorno alle 12 un autocarro condotto da uno straniero, per cause

in corso di accertamento, ha urtato il guard rail perdendo il controllo del mezzo. Nella carambola che ne e’ conseguita, e’ stata coinvolta una vettura che viaggiava nella stessa direzione. Il conducente del furgone e i due occupanti della vettura sono stati trasportati al S. Eugenio con due codici gialli e un codice rosso.

Presenti sul posto uomini dei gruppi Gipt, Tintoretto, Marconi, Eur. La strada e’ stata chiusa e tutto il quadrante e’ interessato da chiusure e deviazioni. La Polizia di Roma Capitale e’ tuttora impegnata a fornire assistenza agli automobilisti in attesa del ripristino del guard rail gravemente danneggiato da parte della ditta preposta.


(Adnkronos)


Schianto sull’A1, morti due 25enni. Rientravano da una festa di laurea

Frosinone, 26 lug. (AdnKronos) – Sono due ragazzi di 24 e 25 anni le vittime di un grave incidente stradale avvenuto sull’autostrada A/1 la scorsa notte intorno alle 2,50, all’altezza del km 601+850 nord, territorio del Comune di Anagni. Da

un primo riscontro, P.D. di 25 anni di Pratola Peligna (Aq), e N.M. di 24 anni di Roma, viaggiavano sul lato posteriore di una Fiat 500, che per cause in corso di accertamento e’ rimasta coinvolta in un incidente stradale con altre tre auto.

A quanto si e’ appreso i giovani rientravano da una festa di laurea, festeggiata in un agriturismo di Roccasecca. Sul posto e’ intervenuto personale della Sottosezione Polizia Stradale di Frosinone. Sono in corso indagini al fine di risalire all’esatta dinamica dell’incidente.


(Adnkronos)


Roma, 660 mouse senza marchio Ce sequestrati da polizia locale

Roma, 24 lug. (AdnKronos) – Prodotti tecnologici importati dalla Cina, marcati China Export, privi di marchio Ce, sono stati sequestrati dalla polizia locale del I Gruppo Trevi di Roma. La merce si trovava in un negozio di via Principe Amedeo

e in un capannone industriale, adibito alla vendita all’ingrosso, in via Ambrogio Binda.

In totale sono 660 gli articoli sequestrati, mouse wireless per tastiere. Il venditore e’ stato denunciato per frode in commercio ed e’ stato colpito da una sanzione di 909 euro per vendita di prodotti privi della certificazione di conformita’.


(Adnkronos)


Roma, la Procura indaga sulle buche. Codacons: "Cittadini chiedano i danni"

Roma, 24 lug. (AdnKronos) – “Va a segno la denuncia presentata dal Codacons qualche settimana fa e relativa alle buche presenti sul manto stradale della capitale”. Lo fa sapere lo stesso Codacons sottolineando che la “Procura di Roma, infatti, ha

accolto l’esposto dell’associazione e ha aperto una apposita inchiesta disponendo accertamenti tecnici sull’asfalto utilizzato in fase di manutenzione stradale”.

‘Ci costituiremo ora parte offesa nel procedimento aperto dalla Procura, e invitiamo tutti i cittadini romani a chiedere i ‘danni da buche stradali’ – afferma il presidente Carlo Rienzi – Per aderire all’azione e’ sufficiente compilare il modulo pubblicato sul sito www.codacons.it e avviare l’iter per ottenere il risarcimento dei danni subiti a causa dell’asfalto dissestato, gomme forate, cadute da scooter, danni ad automobili e motocicli – .

“Il Codacons aveva eseguito dei controlli a campione prelevando il bitume appena utilizzato su strade sottoposte a rifacimento e aveva condotto delle analisi di laboratorio da cui era emersa una percentuale di bitume sul peso della miscela del 3,97%, mentre i limiti di accettazione stabiliti dall’Anas vanno dal 4,5 al 6,1% – ricorda l’associazione – Non solo. Con l’ausilio di esperti e medici, l’associazione aveva anche studiato gli effetti delle buche sul corpo umano per automobilisti, motociclisti e lavoratori (conducenti taxi e autobus), effetti talmente preoccupanti da spingere il Codacons a rivolgersi alla magistratura”.

CAMPIDOGLIO – L’amministrazione, qualora l’indagine fosse confermata, assicura “piena collaborazione”. E’ quanto si legge in una nota dell’assessore ai Lavori Pubblici di Roma Capitale, Maurizio Pucci. “Siamo i primi ad essere interessati a un controllo di legalita’ – sottolinea Pucci – Per quanto era in nostro potere, abbiamo fatto controlli incisivi. Al termine della prima fase dei lavori di manutenzione stradale, riguardante circa il 5% delle strade della grande viabilita’, abbiamo effettuato 55 carotaggi e analisi di laboratorio (come prescrive la corretta procedura di controllo) che hanno dato valori conformi alle prescrizioni capitolari e alle norme di corretta esecuzione”.

“Tali controlli – continua Pucci – saranno effettuati per ogni appalto e, qualora i lavori non risultassero conformi le ditte non saranno pagate. I risultati di tali controlli sono, ovviamente, a disposizione della magistratura”.

“Quanto alle procedure, dal mio arrivo e’ stata attivata una sola somma urgenza, su ordinanza della protezione civile, per la frana in via dell’Ongaro, a Monteverde, dove era a rischio l’incolumita’ di decine di famiglie – conclude – Insieme al collega Alfonso Sabella abbiamo elaborato il nuovo codice degli appalti che viene rigorosamente applicato; inoltre, e’ stato aggiornato il sistema informatico Siproneg, in modo da garantire la massima trasparenza e la rotazione automatica delle ditte che partecipano alle gare”.


(Adnkronos)


Genova, giovane precipita da terrazzo e muore

Secondo i carabinieri si tratta di disgrazia

Genova,24 lug. (AdnKronos) – Un ventottenne e’ morto questa notte a Genova dopo essere precipitato da un’abitazione al quinto piano di un palazzo in via Odino, nel quartiere di Castelletto. Secondo quanto appurato dai

carabinieri si tratterebbe di una disgrazia. Nell’appartamento si era svolta una cena tra amici. Intorno alle 23 il giovane ha aiutato altri a montare una tenda-canniccio su un balcone. Per farlo si e’ sporto da un terrazzo nel vuoto, probabilmente ha perso l’equilibrio ed e’ precipitato. Vani i soccorsi. Sono intervenuti il 118 e i carabinieri della stazione di Castelletto.


(Adnkronos)


Napoli, botte a ragazzini per portargli via gli smartphone: arrestati 4 baby rapinatori

Napoli, 24 lug. (AdnKronos) – Ragazzini minacciati, spintonati e picchiati a calci e pugni, rapinati dei loro smartphone, appena acquistati. Quattro baby rapinatori, due 17enni, un 16enne e un 14enne, sono stati arrestati dai carabinieri della stazione Vomero Arenella di

Napoli, che hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia in comunita’ emessa dal gip presso il Tribunale per i minorenni di Napoli. I quattro sono ritenuti responsabili, a vario titolo, di rapine aggravate e di lesioni personali volontarie.

Secondo quanto emerso dalle indagini, i ragazzini avrebbero messo a segno rapine, a maggio, nel quartiere Vomero, in via Scarlatti, e nel Rione Alto, nei pressi di via Giulio Palermo.


(Adnkronos)


Truffe e furti agli anziani, arrestata banda di nomadi


Trieste, 24 lug. (AdnKronos) – La Polizia di Trieste ha arrestato una banda specializzata in truffe e furti agli anziani. Le indagini degli uomini della squadra mobile, in collaborazione con quelle di Cuneo e Torino, hanno accertato che tre uomini e

una donna, nomadi piemontesi, colpivano in varie regioni, tra cui la Lombardia, il Piemonte, la Liguria, il Lazio, il Veneto oltre al Friuli Venezia Giulia.

Il gruppo si muoveva in modo sincronizzato e con compiti specifici; una volta individuata la vittima, la donna si presentava all’anziana fingendosi una vecchia conoscenza e con modi affabili e gentili, intavolava una conversazione riuscendo a carpire l’indirizzo di casa; a quel punto la malvivente con destrezza, al momento di congedarsi, riusciva a sottrarle le chiavi di casa. Gli uomini poi si occupavano del furto presso labitazione e del controllo dei movimenti dell’anziana.

Numerosi sono stati i furti sventati dalla Polizia di Trieste nel corso delle indagini. Durante l’operazione sono state sequestrate diverse autovetture e camper, utilizzati dai malviventi per i loro raid.


(Adnkronos)


Blitz antidoping dei Nas, in manette bodybuilder

Perugia, 24 lug. (AdnKronos) – Blitz anti doping dei carabinieri del Nas di Perugia e dell’Arma territoriale, che hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari e un obbligo di dimora. In arresto e’ finito un bodybuilder.

Effettuate anche

26 perquisizioni nei confronti di atleti, farmacisti, infermieri, personal trainer e gestori di palestra, residenti nelle province di Milano, Torino, Perugia, Ancona, Brescia e Ragusa, tutti indagati per compravendita illegale e cessione di farmaci anabolizzanti e stupefacenti.


(Adnkronos)


Napoli, incendio vicino stazione Gianturco

Napoli, 23 lug. (AdnKronos) – Alle ore 16.10 e’ ripreso il traffico ferroviario sulla linea 2 Napoli Gianturco-Villa Literno, sospeso dalle ore 15.40 per consentire ai vigili del fuoco di spegnere un incendio divampato in un deposito, non di proprieta’

delle Ferrovie, nei pressi della stazione Napoli Gianturco. Lo comunica Fs, precisando che a causa dell’incendio si sono registrati rallentamenti fino a oltre mezz’ora per una dozzina di treni regionali e metropolitani.


(Adnkronos)


Maltempo, Regione Lazio: allerta meteo dal pomeriggio e per 30 ore

Roma, 23 lug. (AdnKronos) – “Il Centro Funzionale Regionale rende noto che il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso l’Avviso di condizioni meteorologiche avverse con indicazione che dal pomeriggio di oggi, giovedi’ 23 luglio, e per le successive 24-30 ore,

si prevedono sul Lazio: precipitazioni a prevalente carattere di rovescio o temporale, specie sulle zone interne”. Lo comunica in una nota la Regione Lazio.

“I fenomeni temporaleschi saranno accompagnati da rovesci di forte intensita’ – prosegue – frequente attivita’ elettrica e forti raffiche di vento e locali grandinate. Il Centro Funzionale Regionale ha emesso altresi’ un avviso di criticita’ idrogeologica nelle Zone di Allerta del Lazio: codice giallo su Bacini Costieri Nord, Bacino Medio Tevere, Appennino di Rieti, Roma, Aniene, Bacini Costieri Sud e Bacino del Liri”.

“La Sala Operativa Permanente della Regione Lazio – conclude la nota -ha emesso l’Allertamento del Sistema di Protezione Civile Regionale e invitato tutte le strutture ad adottare tutti gli adempimenti di competenza e ricorda che per ogni emergenza e’ possibile fare riferimento alla Sala Operativa Regionale al numero 803.555”.


(Adnkronos)


Roma, minacce a prostituta per farle cambiare zona

Roma, 23 lug. (AdnKronos) – In tre avevano minacciato di morte una prostituta che aveva occupato lo spazio destinato a una loro protetta: uno di loro e’ stato bloccato e arrestato dalla polizia per favoreggiamento della prostituzione. E’ accaduto a

Roma. Gia’ nei primi giorni di luglio la donna aveva telefonato al 113 raccontando di quelle minacce di morte da parte di due persone, una delle quali armata di pistola che, le avevano intimato di ‘cambiare – zona.

Quando gli agenti erano intervenuti sul posto, in via Cristoforo Colombo, i due si erano pero’ gia’ allontanati a bordo di un’auto facendo perdere le loro tracce. Le minacce pero’ si erano ripetute anche nei giorni successivi quando tre uomini si erano ripresentati dalla donna, al momento in compagnia di un’altra prostituta, minacciando entrambe e costringendole ad allontanarsi.

Grazie agli appostamenti effettuati dagli agenti, in servizio al commissariato Colombo diretto da Mario Gagliardi, ieri sera sono riusciti a bloccare un uomo. Quest’ultimo si era avvicinato alla ragazza gli si era avventato contro aggredendola: i poliziotti lo hanno bloccato. O.H., croato di 51 anni, e’ stato trovato in possesso di un taglierino, uno spray antiaggressione ed un telefono cellulare privo di sim. Identificata e denunciata anche una prostituta che, in precedenza, aveva minacciato la vittima. La donna e’ risultata destinataria di un decreto di espulsione.


(Adnkronos)