sport


Petrarca Rugby: Non si passa a Calvisano

Calvisano (Brescia) – Sarà nuovamente Rovigo-Calvisano la finale che assegnerà lo Scudetto numero 86 del Campionato Italiano di Eccellenza. I campioni d’Italia in carica hanno battuto 33-7 il Petrarca Padova nella semifinale di ritorno in un match dominato sin dal primo minuto.

Inizio infernale per il Petrarca Padova che, in un pomeriggio caratterizzato da una temperatura di circa 26 gradi, va subito sotto sul parziale di 6-0 dopo nove minuti grazie a due calci di Vlaicu che sfrutta al meglio le punizioni conquistate dai suoi.

Gli ospiti hanno la possibilità di accorciare le distanze con Fadalti che non centra i pali, mentre gli ospiti non falliscono le proprie offensive e vanno in meta con Tuivaiti al 19′. Il XV di Brunello continua ad attaccare e costringe gli ospiti a commetterre ripetuti falli che portano all’ammonizione del neo entrato Milani al 29′. La squadra di Cavinato non riesce a reagire e sul finale di tempo viene punita dal soltito Vlaicu che centra nuovamente i pali che vale il 16-0 all’intervallo.

La ripresa continua sulla falsa riga della prima frazione di gioco, con i padroni di casa che attaccano e incrementano il vantaggio a proprio favore con il solito Vlaicu che muove il punteggio sul 19-0. Gli ospiti vanno in confusione e tra il 58′ e il 63′ rimediano due cartellini gialli, rispettivamente a Ferraro e Targa, che costringono il Petrarca in 13 uomini. Il Calvisano sfrutta gli ampi spazi a disposizione andando in meta con Giovanchelli prima e l’onnipresente Vlaicu, portandosi sul 33-0 al 68′. Nonostante l’ampio svantaggio la squadra di Cavinato non molla e nel finale trova la prima e unica meta del match con Gower che Marcato trasforma inchiodando il risultato sul 33-7.

Calvisano (Brescia), “Peroni Stadium” – domenica 22 maggio 2016

Eccellenza, Semifinale ritorno

Rugby Calvisano v Petrarca Padova 33-7 (16-0)

Marcatori: p.t. 2′ c.p. Vlaicu (3-0); 9′ c.p. Vlaicu (6-0); 19′ m. Tuivaiti tr. Vlaicu (13-0); 41′ Vlaicu (16-0); s.t. 54′ c.p. Vlaicu(19-0); 64′ m. Giovanchelli tr. Vlaicu (26-0); 68′ m. Vlaicu tr. Vlaicu (33-0): 78′ m. Gower tr. Marcato (33-7)

Rugby Calvisano: Chiesa; Canavosio (72′ Raffaele), Bergamo (53′ Minozzi), Castello (cap) (60′ Buscema), Di Giulio; Vlaicu, Raffaele (57′ Surugiu); Tuivaiti (22′ Giammarioli), Mbandà (67′ Andreotti), Zdrilich; Beccaris, Cavalieri; Costanzo (36′ Riccioni), Morelli (55′ Giovanchelli), Panico (60′ Violi).

All. Brunello

Petrarca Padova: Menniti-Ippolito; Fadalti (30′ Iacob) (51′ Rossetto), Favaro, Bettin (67′ Belluco), Rossi; Nikora (67′ Marcato), Su’A (67′ Francescato); Zago (27′ Nostran), Conforti (cap), Michieletto (48′ Trotta); Gower, Tveraga (45′ Targa); Rossetto (39′ Fadalti) (60′ Zago) (66′ Michieletto) (72′ Fadalti), Ferraro, Acosta (22′ Milani)

All. Cavinato

arb. Blessano

Cartellini: 29′ cartellino giallo a Milani (Petrarca Padova); 58′ cartellino giallo a Ferraro; 63′ cartellino giallo a Targa

Calciatori: Vlaicu (Rugby Calvisano) 7/7; Fadalti (Petrarca Padova) 0/1; Marcato (Petrarca Padova) 1/1

Note: pomeriggio molto caldo con circa 26 gradi. Campo in buone condizioni. Circa 2000 spettatori presenti

Punti conquistati: Rugby Calvisano 4; Petrarca Padova 0

Man of the match: Maxime Mbandà (Rugby Calvisano)



Petrarca Rugby: Comunicato stampa 20 Maggio 2016

DOMENICA SEMIFINALE DI RITORNO

Il Petrarca a Calvisano per l’ultima chiamata

Il Petrarca scendein campo domenica 22 maggio a Calvisano (ore 17.45, arbitro Blessano, diretta Rai Sport 1) per ribaltare il 3 a 11 della semifinale di andata. Operazione non impossibile secondo il Direttore Sportivo del Petrarca, Corrado Covi: “Semifinale di ritorno che riteniamo ancora aperta. Il Calvisano domenica scorsa ha vinto il match meritatamente, ma lo scarto nel punteggio consente al Petrarca di provare a ribaltare il risultato. Lo dobbiamo alla dirigenza che ci è sempre stata vicina, ai nostri tifosi che mai hanno fatto mancare il sostegno, e a noi stessi per capire dove siamo e da dove ripartiremo la prossima stagione. Credere nel raggiungimento della finale è d’obbligo: nulla dovrà essere lasciato di intentato”.

Questa la formazione annunciata:Menniti-Ippolito; Fadalti, Favaro, Bettin, Rossi; Nikora, Francescato; Targa, Nostran, Conforti (cap.); Michieletto, Gower; Rossetto, Ferraro, Acosta. A disposizione: Iacob, Milani, Zago, Tveraga, Trotta, Salvetti, Soffiato, Belluco.

Formazione Rugby Calvisano-Rugby Petrarca


Petrarca Rugby: Risultato U18 Fase Nazionale Rugby Petrarca vs Rugby Rovigo 6 – 8

Peccato….. Ci abbiamo creduto e il risultato è sempre stato a portata di mano….. fino oltre il limite del tempo regolamentare.
Una grande partita quella di domenica 15 contro i coetanei del Rovigo. Molto intensa, agonistica, corretta…..

Due compagini che hanno espresso un alto livello di gioco dove anche il minimo errore poteva creare la differenza e così è stato. In tanti anni non si vedeva un equilibrio tra le due squadre così marcato, cambi di fronte continui ed entusiasmanti ma sempre denotati da una simmetria di gioco pressoché identica.
Per tutta la durata dell’incontro si sono potute notare due squadre che hanno combattuto ad armi pari con ottime impostazioni di gioco e atleti che hanno dato il 110% in ogni sua fase….. Una grande partita, all’insegna dei vecchi tempi nei quali i Derby avevano sempre un loro fascino particolare, unico e durevole nel tempo.

Non ci resta che fare i complimenti a TUTTI gli atleti in campo, agli allenatori, agli staff per il gioco che è stato espresso in campo. Chiaro, in caso di un risultato differente gli animi petrarchini sarebbero stati ben diversi ma una cosa è certa………………………… domenica si è visto proprio un gran bel rugby.

Resta il rammarico del calcio della vittoria dei bravi ragazzi polesani, un fallo a loro concesso viziato da un primo penalty a favore dei tuttineri piuttosto vistoso ma che l’arbitro non ha visto.
Ma non importa, gli sport sono fatti così, a volte si vince e a volte si perde. E da una sconfitta ci si deve sempre alzare e procedere a testa alta più forti di prima.

Veniamo ora alla cronaca:

Inizio ore 12.30, il pubblico è quello delle grandi occasioni e in molti sono venuti da Rovigo per tifare i propri beniamini. Prima ancora dell’inizio dell’incontro si alzano cori di incitazione nel rispetto dell’atmosfera di un grande derby.

Il calcio di invio spetta ai ragazzi tuttineri che partono forte e si stabiliscono nella metà campo avversaria con continui attacchi, giocate, penetrazioni, sono bravi i ragazzi rosso-blu a contenere la furia dei padovani.

Ma la foga e la determinazione dei petrarchini porta gli avversari al fallo nei propri 22 al 5° minuto. La posizione è centrale e Cortellazzo non sbaglia. 3 a 0 per il Petrarca.

Il Rovigo tenta di reagire e in un continuo cambio di fronti al 12° trova una bella meta di mischia a seguito di una touche nei 5 mt padovani. La trasformazione non riesce e il parziale si attesta sul 3 a 5 per i ragazzi polesani.

Al 27° occasione per il Petrarca di portarsi avanti: mischia nera sulla linea dei 10 mt ed alla successiva apertura ai trequarti dopo una serie di pick and go l’apertura Fiorita trova un fantastico buco tra la linea difensiva del reparto arretrato, si smarca dall’ultimo uomo in difesa ma nel passare la palla al compagno, forse un po’ troppo tardi e complice la presa disperata del difensore, questa finisce con un avanti a 1 metro dalla linea di meta.

Peccato, ma la squadra c’è e forte dell’abbrivio acquisito nell’ultima decina di minuti guadagna un altro calcio di punizione per una ostruzione in touche (32° minuto). Calcio angolato, ma Cortellazzo non sbaglia. 6 a 3 per i padroni di casa.

Il primo tempo termina con questo risultato, i giochi sono ancora tutti aperti.

Il secondo tempo vede una leggera prevalenza territoriale di matrice petrarchina e non si segnalano marcature di punti, tanto bel rugby giocato ad un ottimo livello, fino al 31° quando vi è la possibilità di un incremento con un calcio piazzato per fallo di tenuto che purtroppo per pochi centimetri non centra la acca dei pali.

36° di gioco. Il Petrarca guadagna una mischia per un avanti poco prima della propria linea dei 22. Questa viene resettata perché non è stabile e il nostro pilone destro ha difficoltà a tenere in asse il proprio avversario perché tende a portarlo giù. Al successivo inserimento dell’ovale nel tunnel, il pilone del Rovigo fa clamorosamente cadere il nostro con una netta spinta verso il basso. L’arbitro si trova dalla parte opposta e nota solo un inserimento laterale al successivo girarsi della mischia dovuto alla caduta dei piloni. Calcio contro il Petrarca.
Finisce così, 8 a 6 per i polesani che comunque hanno meritato la vittoria credendoci fino alla fine.
Onore ai nostri tuttineri che nello stesso modo hanno combattuto dimostrando un’alta qualità tecnica ma soprattutto tanto cuore. Dopo 5 anni la Under 18 è tornata ad alti livelli grazie anche ai nostri bravi allenatori e la preparazione acquisita in questa stagione siamo sicuri che darà i sui frutti negli anni a venire.

Domenica 22 maggio ultimo impegno della Fase Nazionale contro i pari etá dell’ASR Milano, un incontro dove i nostri ragazzi avranno la possibilità di dimostrare che proseguono a testa alta e che dalle sconfitte nascono vittorie ancora più grandi.

Forza Petrarca !!! Forza Neri !!! Forza Under 18


Pallavolo Padova: Doppia vittoria per l’Under 13

Aggiornamenti Kioene Padova. Il giovane sestetto bianconero vince su Calzedonia Verona e Volley Bessica     Le formazioni Kioene Padova continuano il loro percorso nei campionati regionali. L’Under 15 di Schievano ha ottenuto la vittoria la tie – break nella finale regionale con Treviso in programma a San Donà di Piave. Con la vittoria del […]

Petrarca Rugby: La prima è conquistata da Calvisano

>>> La prima a Calvisano <<<

Padova – Va al Rugby Calvisano l’andata della seconda semifinale del Campionato Italiano di Eccellenza. La squadra allenata da Brunello ha battuto in trasferta 11-3 il Petrarca Padova in un incontro molto combattuto e ben giocato in fase difensiva soprattuto dagli ospiti.

Dopo un calcio sbagliato da Nikora al secondo minuto, è il Calvisano a sbloccare il risultato con un piazzato di Vlaicu che, dal lato destro del campo, da circa 35 metri centra i pali. Il numero 10 del Petrarca si rifà dopo dieci minuti con un calcio da poco più di 40 metri che vale il pareggio. Il mediano di apertura della squadra di casa fallisce nuovamente il piazzato del possibile vantaggio e la squadra di Brunello ne approfitta per andare in meta con Bergamo che finalizza una bella azione andando in meta accanto alla bandierina sul lato mancino d’attacco.

Nella ripresa il XV di Cavinato attacca a testa bassa ma i campioni d’Italia in carica si difendono bene e in più riprese spediscono al mittente la minaccia. Nella prima sortita offensiva del secondo tempo al 22′ il Calvisano riesce ad andare in meta, ma Mitrea dopo aver consultato il TMO annulla a causa di un in avanti di Chiesa che ha viziato l’azione. Gli ospiti riescono a muovere il punteggio al 70′ con Vlaicu che non si lascia sfuggire l’opportunità di calciare e su piazzato inchioda il risultato sull’11-3.

Le gare di ritorno delle semifinali di campionato sono in calendario il 21 maggio alle 20 (FEMI-CZ Rovigo-Marchiol Mogliano Rugby, diretta Rai Sport 2) e il 22 maggio alle 17.45 (Rugby Calvisano-Petrarca Padova, diretta Rai Sport 1).

PETRARCA Rugby vs Calvisano rugby : 3 – 8 (3-11)

Marcatori: 6’ pz Vlaicu (0-3); 13’ pz Nikora (3-3); 23’ mt Bergamo (3-8); 70’ pz Vlaicu

Petrarca: Menniti-Ippolito; Fadalti, Favaro, Bettin,Rossi; Nikora (67’ Soffiato), Francescato; Targa (47’ Trotta), Nostran, Conforti (cap.); Michieletto (54’ Salvetti) (60’ Tveraga), Gower; Rossetto ( 43’ Jacob), Ferraro, Acosta (68’ Milani)
A disposizione: Zago, Belluco,
All. CAVINATO

Calvisano: Chiesa, Canavosio, Bergamo (60’ Buscema), Castello (c), Di Giulio G., Vlaicu, Raffaele, Tuivaiti, Mbandà, Belardo, Beccaris (59’ Andreotti), Cavalieri, Costanzo (56’ Biancotti), Giovanchelli (56’ Morelli), Panico.

A disposizione: Scarsini, Giammarioli, Surugiu, De Santis
All. Brunello

Arbitro: Metrea Marios

g.d.l.: Elia Rizzo, Nicola Franzoi

quarto uomo : Massimo Brescaccin

TMO : Stefano Roscini

Cartellini:
Man of the match: Vlaicu (Calvisano rugby)

Calciatori: Nikora pz 1/3 ; Vlaicu pz 1/1 , Vlaicu tr 0/1

Note: cielo nuvoloso, temperatura primaverile, campo perfetto, 1500 spettatori

Punti conquistati in classifica: Petrarca Padova 0 ; Calvisano rugby


Pallavolo Padova: U15 Kioene Padova campione regionale al tie-break

A San Donà trionfo bianconero. A capitan Gottardo il titolo di mvp Sul campo neutro di San Donà di Piave la Kioene Padova vince il titolo regionale Under 15. La finale tra gli storici colori della pallavolo veneta ha regalato cinque set spettacolo. Parte bene la Kioene Padova che mette al sicuro i primi due […]

Pallavolo Padova: YouTube e i 200 mila “spettatori”

+300%: record di visualizzazioni per il canale video della Tonazzo Padova nel 2015/16. Curiosità: cellulari e tablet superano gli accessi da computer   Superata quota 200 mila visualizzazioni per i video caricati dal 1° settembre 2015. Hanno ottenuto complessivamente 205.786 visualizzazioni i 203 video caricati in 258 giorni dal 1° settembre 2015 ad oggi sul […]



Pallavolo Padova: Stephen Maar, un canadese per la Tonazzo Padova

Lo schiacciatore arriva dall’Università di Hamilton in Ontario: eletto sportivo universitario dell’anno. Miglior schiacciatore agli ultimi giochi Panamericani, dal 2012 nel giro della Nazionale     La Tonazzo Padova ha raggiunto un accordo con lo schiacciatore Stephen Maar per la stagione 2016/17. E’ lui il primo nuovo volto della squadra che affronterà il prossimo campionato […]

Petrarca Rugby: Risultati minirugby di domenica 8 Maggio

IL PETRARCA RUGBY JUNIOR AL RAGGRUPPAMENTO DI BADIA POLESINE.

Dopo le fatiche del Torneo Bottacin, la stagione sportiva del minirugby del Petrarca continua con un raggruppamento ospiti del Rugby Junior Badia.

Il raggruppamento prevedeva oltre al Petrarca e alla società di cas­a anche la partecipazione del Valpolicella Rugby Junior e del Monti Rugby Rovigo Junior.
Per la compagine petrarchina, l’under 12 ha concluso il raggruppamento con 1 partita vinta e 2 partite perse.
Le 2 squadre Under 10 hanno concluso la mattinata con 4 incontri vinti e 2 persi. L’under 6 tuttonera ha vinto 3 partite e ne ha perse 3.

L’ under 8 ha invece goduto di una domenica di riposo.


Petrarca Rugby: Biglietti per la semifinale

Da DOMANI (12 Maggio) Prevendita Biglietti presso la Segreteria del Petrarca Rugby dalle ore 9.30 alle 12.30 e dalle 16.00 alle 18.30.

>> DOMENICA Botteghini aperti dalle ore 15.00!

—- AFFRETTATI !! —-

***ATTENZIONE: GLI ABBONAMENTI NON SONO VALIDI PER LE SEMIFINALI***


Petrarca Rugby: Chicco Conforti secondo per il trofeo MVP dell’Eccellenza

EDWARD THROWER MVP DELL’ECCELLENZA 2015/16
Roma – E’ Edward Thrower l’MVP dell’edizione 2015/16 del Campionato Italiano di Eccellenza. Estremo in forza ai Sitav Lyons Piacenza, è il primo straniero a vincere il riconoscimento come miglior giocatore del massimo campionato italiano di rugby.
Il numero 15 dei Lyons, che nell’albo d’oro succede a Carlo Canna, ha ricevuto poco più del 30% del consenso dei tifosi che hanno espresso il proprio voto tramite l’app ufficiale della Federazione Italiana Rugby. Completano il podio Federico Conforti, terza linea del Petrarca Padova che ha conquistato il secondo posto con il 21,1% delle preferenze e David Odiete,

Questa la classifica dell’MVP Eccellenza 2016:
1) Edward Thrower (Sitav Lyons Piacenza) – 30,22 %
2) Federico Conforti (Petrarca Padova) – 21.1 %
3) David Odiete (Marchiol Mogliano Rugby) – 11,13 %
4) Edoardo Lubian (FEMI-CZ Rovigo) – 9,68 %
5) Simone Marinaro (Fiamme Oro Rugby) – 8,97 %
6) Ian McKinley (Rugby Viadana 1970) – 7,22 %
7) Gabriele Morelli (Rugby Calvisano) – 5,06 %
8) Juan Ymaz (IMA Lazio Rugby) – 4,13 %
9) Gianmarco Vian (Lafert Rugby San Donà) – 2,12 %
10) Steven Bortolussi (Lafert Rugby San Donà) – 0,37 %
________________________________________
Albo d’Oro MVP Eccellenza
2011 Marco Barbini (Petrarca Padova)
2012 Marco Di Massimo (L’Aquila Rugby)
2013 Nicola Benetti (Fiamme Oro Roma)
2014 Matteo Ferro (Femi-CZ Rovigo)
2015 Carlo Canna (Fiamme Oro Roma)
2016 Edward Thrower (Sitav Lyons Piacenza)

Pallavolo Padova: L’Under 15 agguanta la finale regionale

I risultati della settimana del settore giovanile. Under 13 Kioene Padova pronta all’esordio regionale. L’Under 14 è campione del Veneto     IN REGIONE In settimana la formazione Under 17 di Giorgio Sabbadin e Michele Pasinato ha aperto le danze ad una intensa settimana di volley. I bianconeri hanno perso, per 3-1, nella semifinale di […]

Pallavolo Padova: Volpato rinnova fino al 2018

Dopo coach Baldovin, ecco la prima conferma in casa patavina. Il centrale vicentino già da 4 anni con la Tonazzo: «ambiente ideale sotto ogni punto di vista»     Marco Volpato alla Tonazzo Padova per altre due stagioni. E’ stato rinnovato lo sposalizio tra il centrale vicentino e i bianconeri fino alla stagione 2016/18. Ventisei […]

Petrarca Rugby: U18 FASE NAZIONALE Rugby Petrarca vs Rugby Viadana 1970 52 – 0

Prima giornata di ritorno della Fase Nazionale del Campionato Under 18.

Non rispettando il criterio di ordine della sequenza degli incontri di andata, oggi i tuttineri si ritrovano ad una settimana di distanza a dover lottare contro i bravi ragazzi del Viadana.

La matrice è la stessa della partita precedente, un’ottima difesa petrarchina che vanifica ogni tentativo degli avversari di raggiungere la linea di meta ed un reparto dei trequarti che oggi hanno dato prova di un buon gioco sia individuale che di squadra. Il punto di forza dei nostri ragazzi resta una mischia, che seppur con qualche errore, macina gioco e metri mettendo in difficoltà per tutta la durata dell’incontro i pur bravi ragazzi viadanesi.

Certo, qualcosa c’è sempre da mettere a punto, ma anche oggi i padovano hanno dimostrato carattere e voglia di raggiungere l’obiettivo che principalmente si concretizzerà la prossima domenica contro il Rugby Rovigo in una giornata che promette scintille.

I ragazzi stanno facendo sempre più gruppo, si stanno unendo sempre di più e come già detto precedentemente questo è un fattore fondamentale per una squadra che vuole arrivare in alto.

Veniamo ora alla cronaca:

Dimostrano subito la supremazia territoriale i nostri con azioni veloci ed avanzanti, sia di mischia che con i trequarti.

Già al terzo minuto in una bellissima azione corale dove mischia e reparto arretrato hanno giocato in totale sintonia, Zulian buca la difesa con un inserimento angolato tra i propri trequarti mandando a gambe all’aria i difensori in maglia giallo-nera. Meta in mezzo ai pali, la trasformazione di Cortellazzo sancisce i primi sette punti della giornata.

Seguono momenti concitati con un gioco rapido e divertente per il pubblico accorso in massa alla Guizza e con cambiamenti di fronte determinati principalmente da alcuni errori di handling dei neri.

Al 17° giunge la seconda marcatura con Banzato che è pronto a ricevere una palla sulla linea laterale a 5 mt dalla linea di meta e pur trovandosi 3 avversari di fronte, riesce ad appoggiare l’ovale in area. Seppur molto angolato, il calcio di trasformazione di Cortellazzo riesce. 14 a 0 per i padroni di casa.

Il Viadana ha una grande volontà di giocare e non molla ma l’ottima difesa padovana blocca ogni tentativo di avanzamento rispondendo anche con ottimi contrattacchi che mettono in difficoltà la squadra lombarda.

24° minuto. Belluzzo è bravo a penetrare la difesa avversaria con una delle sue solite performance a seguito di un assist di Banzato sulla linea laterale destra e riesce a marcare in mezzo ai pali. Cortellazzo non sbaglia la trasformazione. 21 a 0.

Al 32° Cortellazzo trova un varco dopo una serie di fasi (una decina) che terminano a 10 cm dalla linea di meta avversaria e aggiungendo quindi il punto di bonus offensivo. La trasformazione non riesce e il primo tempo si conclude con un netto 26 a 0 per i padroni di casa.

Il secondo tempo è quasi una fotocopia del primo. In questa frazione di gioco si aggiungono altre 4 mete frutto di un bel gioco di squadra.

Ecco quindi che al 13° Banzato (seconda meta) riesce a superare la difesa giallo-nera e Cortellazzo non sbaglia.

Al 26° Chinchio, su intercetto di un calcio di liberazione, riesce a tenere salda la palla e pone l’ovale nei pressi della bandierina sinistra (quasi fosse un’ala). La trasformazione non riesce.

28°. Scagnolari, a seguito di un appassionante gioco di squadra e da una partenza dai propri 22 mt di Coppo, trova la settima marcatura dell’incontro, regolarmente trasformata da Cortellazzo.

In ultimo, al 35° minuto, un geniale calcetto all’ala di Cortellazzo (passato apertura con l’entrata di Gatto a mediano di mischia) permette il recupero al volo di Banzato che marca l’ottava e ultima meta della giornata in mezzo ai pali. La trasformazione di Cortellazzo pone fine all’incontro con il risultato di 52 a 0 per i tuttineri.

Una bella giornata quindi, che galvanizza l’umore dei ragazzi i quali, domenica prossima si dovranno confrontare nel più difficile incontro della stagione (andiamo avanti domenica dopo domenica, anche quello del 22/05 non sarà facile) contro i coetanei del Rovigo (che ha vinto in casa con il Milano per 24 a 13) in un derby che sicuramente sarà molto sentito all’insegna della tradizione veneta…..

La classifica temporanea del Girone Nord vede ora il Rovigo comandare a 18 punti seguito a stretto giro di ruota dal Petrarca con 16 punti. Il Milano resta a 6 mentre il Viadana a 0.

Forza Petrarca, Forza Neri, Forza under 18 !!!!!!

LE FOTO: http://www.petrarcarugby.it/under-18/foto-under-18/nggallery/under-18/20160508-u18-fase-nazionale-rugby-petrarca-vs-rugby-viadana


Petrarca Rugby: U18 Coppa Primaverile Trofeo Lanzoni Rugby Petrarca vs Cus Padova 19 – 24

Rugby Petrarca – Cus Padova 19 – 24

La partita di esordio al Torneo Primavera ci vede perdenti, ma i motivi di soddisfazione per i nostri ragazzi sono davvero molti.

L’incontro inizia in salita con una sequenza di tre mete fatte dagli avversari (di cui una trasformata). Per ben tre volte vicini alla linea dei cinque avversari il Petrarca viene fermato da un fallo. La concentrazione fra i nostri ragazzi rimane alta, non si perdono d’animo e non discutono le decisioni dell’arbitro.

All’inizio del secondo tempo il Cus segna la quarta meta, che viene trasformata (parziale 0-24). Sembra si profili la classica disfatta, ma i conti non tornano: i nostri ragazzi producono gioco e mettono grande impegno. A circa 12 minuti del secondo tempo la prima meta petrarchina ai pali siglata da Ragazzi (trasformata da Chiapponi) premia l’intensità di gioco dei neri. Da questo momento in campo sale in cattedra il Petrarca che sigla una seconda meta con Libero al 25° sulla bandierina e poi la terza al 29° con Cusinato, di potenza, vicino ai pali (trasformata da Chiapponi). Si sfiora in più occasioni la meta del pareggio, ma la partita termina con il punteggio di 19 a 24 in favore del Cus Padova.

Una partita che forse si poteva vincere se nel primo tempo non si fossero prese quelle tre mete dovute più a perdita di concentrazioneche alla superiorità tecnico/fisica dell’avversario.

Resta comunque la grande soddisfazione di essersi confrontati alla pari con una squadra del Girone Meritocratico, sfiorando il colpaccio.

Forza Petrarca, Forza Neri, Forza Under 18 !!!!!!

Le foto: http://www.petrarcarugby.it/under-18/foto-under-18/nggallery/under-18/20160508-u18-coppa-primaverile-trofeo-dina-lanzoni-rugby-petrarca-vs-cus-padova/page/1