sport


Asparuhov si trasferisce a Padova

Asparuh Asparuhov completa il reparto degli schiacciatori in casa Kioene Padova. Dopo la conferma di Takahashi e gli arrivi di Gardini, Desmet e dell’opposto Petkovic,…





Petrarca Rugby: SABATO LA FINALISSIMA DEL PERONI TOP10: E’ ANCORA PETRARCA vs ROVIGO

E’ tempo di finalissima. Dopo un anno di attesa, è di nuovo derby time. Nella finale per il titolo di Campione d’Italia 2022 stessi protagonisti dell’anno scorso: Petrarca e Rovigo, nella partita più giocata del rugby italiano.

Partirà sabato mattina per Parma il Petrarca, impegnato nella finale scudetto del Peroni TOP10 del 28 maggio allo stadio Lanfranchi con il Femi CZ Rovigo. Calcio d’inizio alle 17.30, arbitro Andrea Piardi di Brescia (prima finale per lui), assistenti Manuel Bottino di Roma e Federico Vedovelli di Sondrio, quarto uomo Filippo Russo di Treviso, quinto uomo Franco Rosella di Roma, TMO Federico Liperini di Livorno. Diretta RaiSport e federugby.it dalle 17.

Rispetto alla semifinale di ritorno i tecnici Marcato e Jimenez optano per due cambi nel XV di partenza. Inversione tra campo e panchina per Pavesi e Hasa, che scende in campo dal primo minuto, mentre Capraro prende il posto di Schiabel in panca.

Dei giocatori che hanno disputato le finali, solo Angelo Esposito (uscito nel primo tempo a Calvisano) non è disponibile per infortunio.

“Non vediamo l’ora di giocare”, è l’analisi dell’allenatore del Petrarca, Andrea Marcato. “La squadra è molto concentrata, si sta allenando bene, abbiamo buone sensazioni che vengono anche dalle semifinali. Siamo arrivati qui in buona condizione, sia dal punto di vista fisico che mentale. Ovviamente questa è una finale, una partita secca, e può succedere di tutto. Abbiamo grande rispetto per Rovigo, che conosciamo bene, e che sta facendo un ottimo campionato. Sarà stimolante ritrovarsi per la terza volta, speriamo che sia anche un bello spettacolo. Le chiavi della partita, come sempre per una finale, saranno la disciplina e la gestione dei momenti e della tensione. Intendo dire dei momenti facili, e di quelli difficili, per tutta la durata della partita, fino al fischio finale. Rovigo fa del possesso e della pressione i suoi punti forti e la sua filosofia. Il loro punto di riferimento sono le fasi statiche: la mischia ordinata e il drive. Dobbiamo essere bravi a metterli in difficoltà. E poi, perché no, può aiutare anche un pò di fortuna”.

Lyle; Fou, De Masi, Broggin, Zini; Faiva, Tebaldi; Trotta (cap.), Casolari, Nostran (vice cap.); Panozzo, Galetto; Hasa, Di Bartolomeo, Spagnolo.

A disp.: Borean, Carnio, Pavesi, Michieletto, Ghigo, Citton, Sgarbi, Capraro

L’articolo SABATO LA FINALISSIMA DEL PERONI TOP10: E’ ANCORA PETRARCA vs ROVIGO sembra essere il primo su Petrarca Padova.