Prevenzione del tumore al seno: LILTforWOMEN 2022

lilt for women 2022

A partire dal prossimo 8 ottobre inizia la campagna per la prevenzione del tumore al seno organizzata dalla Lilt di Padova con il patrocinio di Provincia, Camera di Commercio, Università e Ulss6 e la collaborazione di Croce Verde, Generali Italia, con le sue agenzie di Padova e Provincia. Un’onda rosa che da Palazzo Santo Stefano si irradierà per il centro della città e i Comuni del territorio con un programma di eventi e iniziative di sensibilizzazione presentato dal presidente della Provincia di Padova Sergio Giordani e dal presidente della Lega italiana per la lotta contro i tumori di Padova Dino Tabacchi.  
 
La campagna “LILT for WOMEN 2022” che si svolge per tutto il mese di ottobre, è dedicata alla sensibilizzazione alla prevenzione del tumore al seno che ancora oggi colpisce una donna su otto. 

“LILT, da un secolo, ha tra i suoi obiettivi – spiega il Presidente LILT Padova, Dino Tabacchi – diffondere la cultura della prevenzione, che resta ancora l’arma più efficace per contrastare l’insorgenza del tumore. Per questa ragione le iniziative dedicate a questa campagna ci vedranno impegnati nell’offrire visite senologiche ed ecografie al seno gratuitamente nelle diverse piazze in cui saremo presenti, con l’obiettivo di avvicinare quante più donne possibili alla prevenzione e alla diagnosi precoce. Nelle piazze in cui non potremo recarci con l’ambulatorio mobile, offriremo comunque degli infopoint, dove trovare tutte le informazioni necessarie per fare in modo che ogni donna inizi il proprio percorso di prevenzione oncologica. Le visite gratuite sono possibili grazie ai medici e ai volontari di Lilt, ma anche grazie al supporto degli amici della Croce Verde e a quanti ci sostengono per portare avanti queste iniziative” 

A fianco dell’associazione, anche quest’anno ci saranno le principali istituzioni cittadine: Provincia, Camera di Commercio, Università e Ulss6. 

“Questa campagna di prevenzione del tumore al seno, per la quale ringrazio in primis LILT, e poi ULSS 6, Università e Camera di Commercio è particolarmente importante perché cerca di raggiungere le donne sviluppandosi su tutto il territorio provinciale.” – Spiega il Presidente della Provincia di Padova, Sergio Giordani – “ Di tumore al seno si parla molto, ma l’informazione e la prevenzione non sono ancora sufficienti a giudicare dal numero dei decessi che registriamo ogni anno.  Eppure una diagnosi precoce è nella maggior parte dei casi fondamentale per guarire, perché, lo dobbiamo dire chiaro a tutte le donne, una diagnosi di tumore al seno è certamente un evento traumatizzante, ma non è un tunnel senza via di uscita. Ringrazio anche i sindaci della Provincia di Padova che aderiscono con entusiasmo a questa campagna che colorerà di rosa i municipi per tutto il mese di ottobre”.

“Il termine “prevenzione” è spesso abusato nel linguaggio comune ma svuotato del suo reale significato, la cui straordinaria importanza non risulta ahimè chiara fintanto che, per esperienza diretta o indiretta, non ci si scontra con la malattia che può sopraggiungere.” Prosegue Elena Morello, Presidente del Comitato Imprenditoria Femminile della Camera di Commercio di Padova “Quale donna, mamma e imprenditrice, mi sento in dovere di partecipare a questo processo di sensibilizzazione sociale che, se capillarmente diffuso, può realmente fare la differenza, perché la malattia non fa distinzioni di genere, ceto, età o attività lavorativa e, in tal senso, siamo davvero tutti parte di un medesimo disegno.
L’esperienza con LILT ha rappresentato un’ulteriore occasione di riflessione personale, arricchita da momenti di sharing che hanno trasformato una tematica così delicata e profonda in un argomento alla portata di tutti per l’approccio spontaneo degli eventi realizzati. Non c’è dubbio che nella prevenzione, come nella malattia, il lavorare assieme per una causa comune aiuti ad abbassare le barriere della paura e della non conoscenza. In questo, il Comitato per l’Imprenditoria Femminile non può che trovare affinità e condivisione di intenti: nel mettere la donna al centro della propria attività, valorizzandola quale soggetto che può davvero, se nel pieno delle proprie facoltà, dare valore aggiunto all’economia e al fare impresa, contribuiamo nel nostro piccolo ad una società sana, che rappresenta un indiscutibile potenziale per un paese forte e virtuoso”.

«Sempre più persone comprendono l’importanza della prevenzione in ambito sanitario: un’opportunità, per tutte e tutti, di garantirsi una migliore qualità di vita – afferma Daniela Mapelli, Rettrice dell’Università di Padova –. Ecco perché l’Ateneo di Padova aderisce a iniziative importanti, come quella organizzata da Lilt di Padova, oltretutto per una patologia, il tumore al seno, con un impatto elevato nella popolazione, come dimostrano i 55mila casi l’anno».

“L’azienda sanitaria ULSS 6 Euganea si associa alla campagna di prevenzione del tumore al seno raccomandando l’adesione allo screening mammografico. Questo screening prevede l’invito, ogni 2 anni, a effettuare una mammografia che viene eseguita da personale tecnico esperto ed esaminata da medici radiologi appositamente formati all’interno della ULSS 6. Nel 2021, nella nostra Azienda sanitaria, hanno aderito allo screening mammografico circa 48.000 donne, con identificazione di 379 casi, che hanno potuto accedere precocemente a specifico percorso di cura”. Dichiara dr. Luca Gino Sbrogiò, direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Ulss 6 Euganea

Alla campagna aderisce anche Generali Italia tramite le Agenzie di Padova (Pedrocchi e Guido Reni) e Camposampiero con la volontà di essere vicina alle persone nei momenti più rilevanti della vita: famiglia, benessere, lavoro e mobilità. 

L’inaugurazione di “LILT for WOMEN 2022” a Padova sarà il prossimo 8 ottobre. Fin dal mattino davanti a Palazzo Moroni verranno allestiti un info point e lo spazio prevenzione mobile. Nel pomeriggio al Caffè Pedrocchi si terrà un momento di intrattenimento e informazione dove Stefania Miotto (#lacantantelirica) chiacchiererà di sana alimentazione con la Dott.ssa Cristiana Zordan, dietista LILT mentre lo chef Florian ci delizierà con un coking show e, successivamente, ci avvicineremo al tema del prendersi cura di se iniziando con la dott.ssa Lia Zanetti, medico fisiatra LILT, con la quale parleremo di sport come prevenzione e riabilitazione, poi sarà la volta di Paola Chessa di Giada Distributions distributore di marchi Ecobio, con la quale affronteremo il tema della bellezza e della cura del proprio aspetto prima, dopo e durante la malattia. Proprio Giada Distribution, metterà a disposizione di chi vorrà provare i prodotti una make-up artist. La conclusione vedrà due testimonianze di un percorso di prevenzione efficace, accompagnate dal dott. Alberto Marchet, Direttore dell’UOC Chirurgia Senologica 1, IOV e Consigliere LILT PADOVA. L’evento sarà intervallato dalle cantautrici della Daigomusic, collaborazione già testata lo scorso anno e che ha letteralmente acceso le folle davanti alla loggia del Caffè Pedrocchi, quest’anno si esibiranno quest’anno si esibiranno Ilaria Feis, Annalisa Paolin, Alice Pauro, Alessia Boccuto sotto la direzione artistica della vocal coach Cristiana Lirussi che parlerà dei benefici che lo studio del canto e della voce può dare per il benessere interiore. La serata si concluderà alle 18.45 a Palazzo Santo Stefano con una cerimonia inaugurale alla presenza dei sindaci padovani. 

“Quest’anno si è scelto, coerentemente con gli importanti aumenti dei costi energetici, di non illuminare di rosa le istituzioni padovane” – prosegue Dino Tabacchi, Presidente LILT Padova – “ma abbiamo offerto a ciascun comune la possibilità di esporre un fiocco rosa o di dedicare una panchina rosa ad un momento di riflessione sulla prevenzione del tumore al seno.”
Dopo l’appuntamento padovano, si proseguirà a Cadoneghe, Montagnana, San Giorgio delle Pertiche, Tribano e Selvazzano, mentre, l’appuntamento di Montegrotto si è già svolto lo scorso 2 ottobre, con un’importante affluenza.

“Come LILT Padova è doveroso un ringraziamento al Comune di Padova, con il quale da anni c’è una stretta collaborazione e continua sinergia. Un ringraziamento anche al Caffè Pedrocchi che ci ospita e a Stefania Miotto e tutta la Daigo School che anche quest’anno hanno colto con molto entusiasmo la nostra proposta. Ringraziamo infine anche i sindaci dei Comuni coinvolti e tutti quelli che stanno aderendo formalmente al sostegno delle campagne di sensibilizzazione LILT. Lo scorso anno erano 54 e ci auguriamo che quest’anno siano ancora di più”, ha concluso Tabacchi. 

Infine, anche quest’anno la campagna “LILT for WOMEN” a Padova sosterrà il “PROGETTO LUISA” dedicato alla prevenzione precoce del tumore al seno. L’iniziativa è rivolta a giovani donne (35-44 anni) con particolari fattori di rischio, affinché possano essere inserite in un percorso quinquennale di prevenzione gratuita. Nelle principali piazze della provincia, si potranno quindi acquistare i ciclamini LILT e sostenere, con una donazione, il percorso di una giovane donna. Chi parteciperà, avrà in dono il simbolo della campagna “LILT for WOMEN”. Per entrare nel progetto Luisa è possibile inviare una mail a [email protected] oppure scrivere un sms o whatsapp al 3483405142.

Per info e prenotazioni visite: [email protected] 0498801484 (int. 4)

(Provincia di Padova)