INFLAZIONE: A MILANO GIÀ IN PIAZZA GLI AGRICOLTORI DI COLDIRETTI VENETO. DONNE GIOVANI E AGRICHEF TRA BALLE DI FIENO E TRATTORI CON LA MASCOTTE L’ASINELLA TERRA

INFLAZIONE: A MILANO GIÀ IN PIAZZA GLI AGRICOLTORI DI COLDIRETTI VENETO. DONNE GIOVANI E AGRICHEF TRA BALLE DI FIENO E TRATTORI CON LA MASCOTTE L’ASINELLA TERRA

INFLAZIONE: A MILANO GIÀ IN PIAZZA GLI AGRICOLTORI DI COLDIRETTI VENETO
DONNE GIOVANI E AGRICHEF TRA BALLE DI FIENO E TRATTORI

CON LA MASCOTTE L’ASINELLA TERRA

 

30 settembre 2022 – Sono già radunati in Piazza Cannone a Milano gli agricoltori della Coldiretti. Stanno arrivando in centinaia nel Parco Sempione  con animali e prodotti tipici al seguito per denunciare una situazione insostenibile che minaccia la sopravvivenza stessa del Made in Italy a tavola a causa dell’esplosione dei costi di produzione e della crisi nei consumi scatenate dalla guerra in Ucraina. Le donne dell’agricoltura guidata dalla veneta Chiara Bortolas e tanti  giovani agricoltori vestiti con gli indumenti da lavoro e gli attrezzi (apicoltori, mungitori, viticoltori, cuochi contadini, ecc.) si sono schierati tra balle di fieno. Con loro c’è l’asinella “Terra”, simbolo della volontà di continuare a costruire il proprio futuro in campagna nonostante le difficoltà. Con loro il Presidente di Coldiretti Ettore Prandini assieme a Veronica Barbati, la delegata nazionale degli under 30 e sono attesi rappresentanti delle istituzioni e della politica. La preoccupazione interessa anche le aziende agrituristiche rappresentate dal presidente nazionale, il veneziano Diego Scaramuzza, che con il team degli agrichef è impegnato ai fornelli per preparare il meglio dei piatti della cucina “Made in Italy”. Sui cartelli dei manifestanti si legge “Senza agricoltura non si mangia”, “Lavoriamo 24 ore per il contatore”, “Fermiamo le speculazioni”, “Mungiamo le mucche, non gli allevatori”, “No Farmers No Food”, “La burocrazia uccide i campi”. Molti hanno portato le proprie produzioni (salumi, formaggi, frutta specialità locali) messe a rischio dai rincari energetici. Attesi migliaia gli agricoltori arrivati da tutta Italia per far conoscere i primati del Made in Italy a tavola, nella più grande fattoria mai realizzata nel centro di una città con maxi mercato contadino, street food a chilometri zero, pet therapy con gli animali della fattoria, agrichef ai fornelli, agriasilo, le eccellenze agroalimentari di Filiera Italia, le innovazioni tecnologiche a basso impatto ambientale e i prodotti del social farming. Tra gli altri hanno confermato la presenza dal Segretario Federale della Lega Matteo Salvini al Sindaco di Milano Beppe Sala in mattinata fino al presidente della Cei, il cardinale Matteo Maria Zuppi che interverrà davanti gli agricoltori nel primo pomeriggio sul tema della carne in provetta.

(Coldiretti Padova)