Venezia, il ‘capo di Hollywood’ Rivkin (Mpa) cita De Crescenzo


Intervento del presidente della Motion Picture Association – che include Disney, Netflix, Paramount, Sony, Universal e Warner Bros. – alla Soft Power Conference organizzata da Rutelli a Venezia: “Siamo tutti angeli con un’ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati!” – Impegno per la rappresentazione non superficiale ma profonda dei temi sulla diversità e la parità di genere
Venezia, 30 ago. “Siamo tutti angeli con un’ala soltanto e possiamo volare solo restando abbracciati!”. Charles Rivkin, presidente e ceo della Mpa – la Motion Picture Association che include Disney, Netflix, Paramount, Sony, Universal e Warner Bros. – praticamente il ‘capo di Hollywood’, cita Luciano De Crescenzo e il suo film ‘Così parlò Bellavista’, intervenendo alla Soft Power Conference organizzata nella sede della Fondazione Cini all’isola veneziana di San Giorgio, da Francesco Rutelli presidente di Anica, nella sua qualità di presidente del Soft Power Club.
“Il Soft Power è il potere, meglio ancora la capacità, di ottenere ciò che si vuole dagli altri; generalmente, ciò si può ottenere in tre modi: la coercizione, il denaro, la persuasione – premette Rivkin – Ebbene, il soft power agisce per attrazione e non per intimidazione, è collaborazione e non contrapposizione, per portare cambiamenti positivi creandoli anche nel cuore, come si faceva nell’età primitiva davanti al fuoco”.
Assicura Rivkin: “Lavoriamo sodo per promuovere la tolleranza, l’amore, la giustizia e per cambiare volto al nostro settore, spingendo un programma a favore della rappresentazione della diversità e della parità di genere rendendola non superficiale ma profonda. Il cinema e la tv illuminano le strade per una vita migliore”.
(dell’inviato Enzo Bonaiuto)

(Adnkronos)