Motocross, Tim Gajser campione del mondo a due tappe dalla fine

ROMA (ITALPRESS) – Tim Gajser si laurea per la quinta volta campione del mondo di motocross. Il verdetto arriva al termine di gara 2 del Gran Premio di Finlandia, 16esima prova stagionale del Mondiale MXGP. Forte dell’enorme vantaggio acquisito nella parte iniziale del campionato, lo sloveno della Honda ha saggiamente amministrato negli ultimi GP controllando il suo unico avversario, lo svizzero della Yamaha Jeremy Seewer. Nonostante un avvio decente Gajser ha immediatamente abbandonato l’idea di combattere per la vittoria scivolando inesorabilmente verso il centro del gruppo. La condotta di gara di Seewer lo ha costretto a intraprendere una breve e farraginosa rimonta che lo ha portato alla settima posizione sotto la bandiera a scacchi. Piazzamento che gli ha consentito di fregiarsi del titolo 2022 con due GP di anticipo con 674 punti contro i 570 del suo avversario. La gara e anche la tappa finlandese è andata ad un velocissimo Glenn Coldenhoff (Yamaha) che ha regolato con autorità i suoi compagni di squadra Jeremy Seewer e il francese Maxime Renaux che hanno cosi “regalato” un’altra giornata da incorniciare alla casa dei tre Diapason. Podio assoluto composto da Glenn Coldenhoff e restanti gradini del podio per Jeremy Seewer e Maxime Renaux. Per quanto concerne gli italiani ottima prestazione per Alberto Forato (GasGas) che, dopo una caduta avvenuta ad inizio gara, è riusciuto a risalire il gruppo fino all’undicesima posizione. Qualche punto anche per Mattia Guadagnini (GasGas) tredicesimo e sprazzi di luce per Ivo Monticelli (Honda) che ha combattuto a lungo nella top five nelle prime fasi della gara, prima di scivolare in fondo al gruppo.

– foto: LivePhotoSport

(ITALPRESS).