Toscana nella morsa degli incendi, chiuso per un’ora l’aeroporto di Firenze

FIRENZE (ITALPRESS) – Dopo una ultima ripresa delle fiamme avvenuta stamani a causa del vento, l’incendio di Cinigiano è al momento in contenimento. Lo comunica la Regione Toscana. Il fuoco aveva ripreso vigore bruciando un’altra porzione importante di boschi e oliveti e arrivando a minacciare alcuni poderi. Poi, con il calo del vento nella notte, è stato possibile applicare tecniche di controfuoco, in modo pianificato e secondo strategie concordate con il direttore delle operazioni, tese a contenere e delimitare la diffusione delle fiamme. Importante lo sforzo effettuato dal sistema regionale in questi tre giorni con 120 squadre di volontariato dell’antincendio boschivo, operai forestali, tecnici forestali di vari enti, figure specializzate come analisti, Gauf, direttori operazioni per i grandi incendi forestali. Ad ora si registrano alcuni eventi tra i quali il più importante è a Sant’Ilario nel comune di Lastra a Signa (Fi) dove il fuoco partito in prossimità di un vivaio si è esteso rapidamente interessando oliveti, coltivazioni e bosco. In questo momento operano due elicotteri e 10 squadre di volontariato dell’organizzazione regionale antincendi boschivi, con i vigili del fuoco a presidio di alcune abitazioni. Il fumo abbondante presente in zona, ha richiesto la chiusura del traffico aereo in arrivo e uscita dall’aeroporto di Peretola per circa un’ora.
– Foto Agenziafotogramma –
(ITALPRESS).