Incontri Asolani – XLIV Edizione

Asolo (TV) – 30 agosto 16 settembre 2022

Nel borgo medievale dove vissero anche Eleonora Duse e Gian Francesco Malipiero, dal 30 agosto al 16 settembre torna il XLIV Festival Internazionale di Musica da Camera Incontri Asolani promosso da Asolo Musica – Veneto Musica e votato a far dialogare tra loro alcuni dei migliori musicisti veneti, italiani e internazionali.

Incontri Asolani celebra Pier Paolo Pasolini

Come l’anno scorso, l’evento di apertura della rassegna si svolge al Teatro Duse nell’antico castello di Caterina Cornaro e prevede un programma «straordinario» legato ad una ricorrenza particolare. Si tratta del centenario della nascita di Pier Paolo Pasolini, tra gli autori più graffianti e audaci del Novecento italiano.

Per celebrarlo martedì 30 agosto saliranno sul podio due attori Anna Zago e Paolo Rizzi che si esibiranno insieme alla Lydian Sound Orchestra diretta da Riccardo Brazzale in PigBand: una sorta di catalogo dei peccati e dei peccatori della contemporaneità su testi di Pasolini in dialogo con una delle più acclamate big band italiane. Lo spettacolo, in prima nazionale, è diretto da Piergiorgio Piccoli e prodotto da Theama Teatro.

Incontri Asolani Anna ZagoIncontri Asolani Paolo Rozzi

Ad Incontri Asolani Guglielmo, Sollima e l’ensemble Il Pomo d’Oro

Gli Incontri Asolani si spostano poi nella loro sede abituale, l’incantevole Chiesa Medievale di S. Gottardo, a partire dal concerto di venerdì 2 settembre con il violinista Federico Guglielmo, il violoncellista e compositore Giovanni Sollima e l’ensemble Il Pomo d’Oro. Al centro della serata troviamo la città di Venezia, o meglio Al-Bunduqiyya, come tuttora è chiamata in lingua araba. E alcuni frammenti di concerti perduti di Vivaldi, rielaborati da Sollima con stile personale e presentati insieme a un ricco programma incentrato su Antonio Vivaldi e Giuseppe Tartini.

Incontri Asolani Ensemble il Pomo d'oro

Johannes Moser e Gloria Campagner dedicano un concerto a Proust

Un altro grande violoncellista, in duo con una pianista già amata dal pubblico degli Incontri, sarà protagonista di À la recherche…, il concerto in programma martedì 6 settembre dedicato a Marcel Proust, nel centenario della morte, e a uno dei musicisti da lui più amato, Cèsar Franck nato giusto 200 anni fa. Si tratta di Johannes Moser, vincitore del Premio Tchaikovsky e del Premio Brahms, e Gloria Campaner, pianista dal successo precocissimo che dopo il debutto alla Carnegie Hall di New York nel 2010 ha effettuato tournée in tutti i continenti.  In programma 3 pezzi per violoncello e pianoforte di Nadia Boulanger, la Sonata n.1 in mi minore di Johannes Brahms, e la Sonata in La Maggiore di Cèsar Franck.

Incontri Asolani MoserIncontri Asolani Campagner

A Incontri asolani i Liebeslieder Walzer di Johannes Brahms

Venerdì 9 settembre avremo la non frequentissima opportunità di ascoltare i Liebeslieder Walzer di Johannes Brahms, una serie, unica nel suo genere, di miniature per voci e pianoforte su canti d’amore antichi e recenti, tra cui alcuni del mistico persiano Hāfiz. Le quattro parti vocali saranno interpretate da Mariia Smirnova, soprano, Nutsa Zakaidze, contralto, Alessandro Fiocchetti, tenore e Daviti Tkhelidze, basso, – Solisti dell’Accademia d’Arte Lirica di Osimo – mentre la parte pianistica a quattro mani vedrà fianco a fianco Michele Campanella e Monica Leone.

Michel Dalberto al pianoforte per l’unico concerto solistico della rassegna

Ancora Proust e gli autori da lui prediletti – Liszt, Franck, Debussy, Wagner e Schumann – per l’unico concerto solistico della rassegna, in calendario martedì 13 settembre, arriverà ad Asolo un pianista che ormai, in Francia e altrove, ha il prestigio di una grande istituzione: Michel Dalberto, attualmente professore al Conservatorio di Parigi.

Michel Dalberto. Paris, 02/09/2015. Photo Caroline Doutre

A Incontri Asolani la maestria di due giovani eccellenze italiane

Con l’evento conclusivo, venerdì 16 settembre, avremo infine occasione di apprezzare la maestria di due giovani eccellenze italiane, recentemente consacrate da premi e inviti prestigiosi come quello a Expo Dubai 2020. Si tratta di Giuseppe Gibboni, nel 2021 primo violinista italiano dopo 24 anni a vincere il Premio Paganini, e Carlotta Dalia, chitarrista, vincitrice del Primo Premio Paganini Guitar Festival & Competition 2019. Il programma del concerto, che comprende brani di Niccolò Paganini, Astor Piazzolla e Mario Castelnuovo-Tedesco, offre una chiusura di stagione all’insegna dell’energia e del virtuosismo.

Incontri Asolani XLIV Festival Internazionale di Musica da Camera è realizzato con il sostegno di MIC, Regione Veneto, Comune di Asolo e Parrocchia Di Asolo.

Asolo Musica ringrazia per il fondamentale sostegno del Gruppo Pro-Gest, BELLUSSI Valdobbiadene, Centromarca Banca.

Per informazioni
Asolo Musica – Associazione Amici della Musica
+39 0423 950150
[email protected]
www.asolomusica.com
www.boxol.it/asolomusica

(Studio Pierrepi)