Vezzali “Misure mirate per il calcio, no ristori a pioggia”

ROMA (ITALPRESS) – “Il calcio come altri settori ha sofferto tanto. Siamo intervenuti con molti provvedimenti, dalla sospensione dei termini dei versamenti fiscali e previdenziali alla riforma della legge Melandri per i diritti tv all’estero. Al calcio chiedo un piano industriale, voglio individuare misure mirate, ma niente ristori a pioggia: il sistema era compromesso prima del 2020, stare fuori dai Mondiali non è una novità”. Lo ha detto il sottosegretario allo sport Valentina Vezzali in un’intervista a ‘La Repubblicà parlando del momento economicamente delicato del calcio italiano. In merito agli stadi di serie A, i cui progetti non decollano nonostante le proprietà straniere, l’ex fuoriclasse del fioretto ha le idee chiare: “Ne ho parlato col presidente della Lega Serie A Casini. Istituirò a breve una cabina di regia anche con le leghe del calcio per intervenire sul tema stadi: a bloccare la costruzione di nuovi impianti non sono i soldi ma la burocrazia. Poi, se l’Italia dovesse ospitare gli Europei del 2032 potrebbe essere un’opportunità per rilanciarne la realizzazione”.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).