Activision Blizzard, gli azionisti vogliono un report annuale anti-molestie

La società guidata da Bobby Kotick, recentemente acquistata da Microsoft, è al centro delle polemiche dalle prime denunce del 2021

L’Assemblea degli azionisti Activision Blizzard ha votato approvando un report annuale che documenti l’impegno e gli sforzi dell’azienda per fermare abusi e molestie, così come un registro di tutte le cause per molestia sessuale ai danni della software house. Activision aveva raccomandato gli azionisti di votare contro la creazione di un simile registro, ma durante un meeting di 20 minuti la maggioranza ha votato contro l’azienda e ha approvato la creazione di questa misura per certificare che Activision Blizzard stia cercando davvero di eliminare comportamenti scorretti sul luogo di lavoro. È dal luglio dello scorso anno, prima che venisse ufficializzata l’acquisizione da parte di Microsoft, che Activision Blizzard si trova in una tempesta generata da numerose denunce per molestie e discriminazione. L’immagine dell’azienda e del CEO Bobby Kotick è uscita distrutta da questa serie di scandali, e a poco è servito l’ingresso di Microsoft.