ENERGIA: PRONTO AL LANCIO IL BANDO DEL PARCO AGRISOLARE

Il Ministero delle Politiche agricole prevede di avviare a breve la misura Parco Agrisolare, uno degli interventi previsti dal Pnrr , a cui sono dedicate risorse pari a 1,5 miliardi di euro, di cui 1,2 miliardi sono riservati ad interventi connessi alla produzione agricola primaria. E almeno il 40% delle risorse dovranno essere destinate a progetti nel Sud Italia.

L’obiettivo è sostenere gli investimenti per la realizzazione di impianti di produzione di energia elettrica fotovoltaica e alcuni interventi tranati di efficientamento in ambito agricolo, escludendo totalmente il consumo di suolo. Una misura fortemente sostenuta dalla Coldiretti, che ha anche firmato un accordo con Intesa Sanpaolo per sostenere l’accesso delle aziende agricole ai bandi del Piano.

Il decreto, firmato dal Ministro Patuanelli il 25 marzo, è nella fase conclusiva delle valutazioni della Commissione Europea. Fornisce le direttive necessarie all’avvio della misura “Parco Agrisolare”, tramite l’erogazione di un contributo a fondo perduto per la realizzazione di nuovi impianti fotovoltaici su edifici a uso produttivo nei settori agricolo, zootecnico e agroindustriale. Successivamente partirà il bando che darà il via alla presentazione delle domande, tramite il portale del GSseGestore dei Servizi Energetici, al quale sono delegate anche le funzioni di monitoraggio, controllo, e rendicontazione delle spese.

Sarà possibile presentare progetti per installare impianti fotovoltaici da 6 kW fino a 500kW sui fabbricati strumentali all’attività, compresi gli agriturismi, con un contributo in conto capitale (tra il 40% e il 70% della spesa massima ammissibile) che potrà coprire anche i costi di riqualificazione e ammodernamento delle coperture con la rimozione di amianto (ove presente) e/o migliorando la coibentazione e areazione. Tali progetti potranno essere abbinati anche all’installazione di sistemi di accumulo e di ricarica elettrica.

(Coldiretti Padova)