AIUTI ACCOPPIATI, ECCO GLI IMPORTI UNITARI DEFINITI DA AGEA

Definiti gli importi unitari degli aiuti accoppiati relativi ai capi zootecnici e alle superfici coltivate per la campagna 2021 sulla base dei dai accertati dagli Organismi pagatori e del plafond. E’ stata pubblicata la circolare Agea con le integrazioni relative alla circolare del 19 novembre 2021.

Per le vacche da latte di allevamenti di qualità l’importo unitario è di 65,86 euro per 995.606 capi accertati, per le vacche da latte di allevamenti di qualità in zone montane è di 133,31 euro per 190.779 capi, per le bufale da latte (103.456 capi) è di 36,47 euro. Alle vacche nutrici da carne a duplice attitudine e iscritte nei libri genealogici ( 179.500 capi) l’importo riconosciuto è di 133,08 euro, che sale a 147,32 per quelle inserite in piani selettivi o di gestione delle razze. Per le vacche nutrici non inscritte nei libri genealogici e di allevamenti non iscritti della Bdn come allevamenti da latte l’importo è di 66,85 euro. Ai capi bovini macellati di età tra 12 e 24 mesi e allevati per almeno 6 mesi (111.767) vanno 33,75 euro .

Importo unitario di 54,83 euro a favore di capi bovini macellati di età tra 12 e 24 mesi allevati per almeno 12 mesi oppure allevati per almeno sei mesi, ma aderenti a sistemi di qualità o a sistemi di etichettatura o ancora certificati ai sensi del Regolamento Ue n. 1151/2012.

Importo di 23,15 euro per le agnelle da rimonta e di 5,57 euro per i capi ovini e caprini macellati.

Per quanto riguarda il sostegno accoppiato per le misure a superficie è di 68,51 euro il premio specifico per la soia, di 47,81 quello per le colture proteaginose, di 85,03 per il frumento duro. Premio di 25,24 euro alle leguminose da granella ed erbai annuali di sole leguminose, di 143,71 euro per il riso, di 768,01 euro per la barbabietola da zucchero. Per il pomodoro da industria l’importo unitario è di 151,84 euro, per le superfici olivicole di 93,25 euro che arriva a 101,30 euro per quelle caratterizzate da una pendenza media superiore al 7,5% e al 109,13 euro sempre per le superfici olivicole che aderiscono a sistemi di qualità.

(Coldiretti Padova)