Salone dei Sapori 2022 – Food Festival: dal 27 al 29 maggio 2022 torna il primo grande festival del gusto di Padova

salone dei sapori

La manifestazione, ideata da Superfly Lab e organizzata da Veneto Suoni e Sapori, è realizzata in collaborazione con il Comune di Padova, con il contributo della Provincia di Padova e con il sostegno della Regione Veneto, della Camera di Commercio e di Venice Promex.

Dal 27 al 29 maggio il centro storico della città del Santo si riempirà di profumi, prelibatezze e prodotti tipici per dare vita alla nuova edizione del Salone dei Sapori. Showcooking, degustazioni, piatti del territorio, incontri gratuiti ed esposizioni per riscoprire le eccellenze gastronomiche del territorio oltre ad un ospite d’eccezione: Carlo Cracco.

“Una kermesse enogastronomica dove il tema del gusto viene affrontato in tutte le sue forme: educazione alimentare, ricerca scientifica, spettacolo ed esperienze per il pubblico – ha dichiarato l’Assessore al Commercio del Comune di Padova Antonio Bressa – con l’obiettivo di promuovere la cultura del cibo, diffondere le buone abitudini alimentari creando orientamento al consumo e valorizzare le eccellenze del territorio.
Una manifestazione di portata nazionale, che vuole porre l’attenzione sulle tematiche dell’alimentazione e dell’arte gastronomica, nel luogo simbolo dove per secoli si è realizzato un connubio tra cultura, commercio e vita cittadina, il Salone di Palazzo della Ragione, uno dei siti più prestigiosi della Padova Urbs Picta inserita nella  World Heritage List dell’UNESCO.
Con 800 anni di storia alle spalle, questo unico patrimonio storico-artistico, rimasto immutato nei secoli per aspetto e funzionalità, costituisce uno dei centri commerciali naturali più antichi d’Europa e antesignano dei più moderni mercati coperti delle capitali internazionali e la manifestazione nasce per valorizzare questo luogo simbolo della città e promuovere attività collaterali in grado di connettere il tessuto urbano e commerciale circostante.”

“Sarà un’occasione importante – ha detto il vicepresidente della Provincia di Padova Vincenzo Gottardo – per far conoscere al consumatore i prodotti agricoli ed agroalimentari padovani e veneti, creare occasioni di incontro tra produttori locali e consumatori e sviluppare la cultura di un’alimentazione sana e di qualità. Questa iniziativa serve a dare spazio anche alle aziende che hanno dimostrato grande serietà e hanno interpretato il cambiamento nel migliore dei modi.
 
Abbiamo coniato i “cicchetti a km zero”, da passeggio, per valorizzare tutte le aziende partecipanti, diversificando le proposte, in modo che ciascuna impresa possa essere unica nel suo genere.
E’ la prima volta inoltre che tutto il menù della cena di gala al Pedrocchi sarà realizzato esclusivamente con i prodotti delle aziende agricole della nostra provincia. Così anche per la domenica pomeriggio, sul patio dello storico caffè, una decina di aziende faranno gustare le vere prelibatezze a km zero. Se poi pensiamo che tutto questo avrà come cornice il nostro meraviglioso centro storico, sarà davvero un Salone dei Sapori da ricordare”.

Dopo una prima edizione che ha totalizzato 31 mila presenze e dopo essersi trasformato in digitale con 330 mila visualizzazioni, il Salone dei Sapori si ripropone con un’edizione in presenza con proposte enogastronomiche, menù a tema e degustazioni che coinvolgeranno ristoranti, bar ed enoteche di tutta la città.
La doppia anima della manifestazione avrà come location:
– il Sotto Salone e le piazze con un itinerario dove poter degustare e incontrare i migliori prodotti e le eccellenze del territorio, accompagnati da momenti di intrattenimento e musica;
– il Palazzo della Ragione, patrimonio UNESCO, che torna ad ospitare talk con relatori, grandi ospiti, incontri culturali e istituzionali dedicati ai professionisti, appassionati del mondo food e studenti;
– il Caffè Pedrocchi, lo storico caffè di Padova ospiterà la cena di gala di apertura e i workshop delle migliori aziende agricole e vitivinicole del territorio padovano e veneto;
– via Oberdan dove si svolgeranno i laboratori per bambini con workshop di educazione alimentare a cura di Non Solo Tata e a sostegno dell’associazione Gioco e Benessere in Pediatria;
– la Sala Rossini che aprirà il programma con la presentazione dell’ultimo libro di Daniele Rossi, chef seguitissimo su Instagram e Tik Tok;
– Palazzo Moroni che ospiterà un talk dedicato agli sprechi alimentari in collaborazione con la APP Too Good To Go;
– ristoranti, enoteche, librerie, bar, pasticcerie e gelaterie della città che animeranno il “Fuori Salone” con proposte culturali ed enogastronomiche a tema.

La grande novità dell’edizione 2022 è il Palco dei Sapori in Piazza della Frutta che vedrà protagonisti tutti gli Chef stellati e i talent del territorio che si alterneranno ai fornelli in spettacolari show cooking e interviste. Ospite d’eccezione sarà lo chef stellato Carlo Cracco, sei stelle Michelin e una carriera consolidata tra ristoranti, programmi televisivi e alta gastronomia. Originario di Vicenza e conosciuto dal grande pubblico per aver condotto il programma televisivo Masterchef Italia, dopo aver lavorato con chef del calibro di Gualtiero Marchesi, Alain Ducasse e Lucas Carton è oggi proprietario del Ristorante Cracco in Galleria Vittorio Emanuele II a Milano.
Al Salone dei Sapori sarà protagonista di un talk a Palazzo della  Ragione nel quale tratterà la nuova frontiera dell’offerta enogastronomica sul tema Fast Good, che coniuga i principi di cambiamento, evoluzione e velocità con la qualità, il mercato di prossimità, la stagionalità, il rispetto del territorio.
Tra gli altri ospiti: Piergiorgio Siviero, Jeunes Restaurateurs d’Europe, chef del ristorante Lazzaro 1915, Andrea Valentinetti premio miglior aperitivo di Gambero Rosso con il ristorante Radici, la giovane chef Silvia Moro del ristorante Aldo Moro, Francesco Luni di Pasticceria Estense, vincitore del concorso Miglior Panettone del mondo, Alessandro Bottazzi che dalla Locanda Locatelli arriva a The Food Hub di Padova.
 
Un festival che vuole dare risalto alla bellezza e alla storicità della città, dalle piazze a Palazzo della Ragione, grazie ad un’intensa attività di networking con le varie istituzioni e associazioni di categoria e al contributo di importanti aziende che anche quest’anno hanno voluto sostenere il progetto.
A cominciare dal main partner Alì che parteciperà alla manifestazione con uno showcooking presso la sua storica bottega nel Mercato Sotto il Salone nella giornata di sabato e animerà le piazze con l’iconica mascotte arancione e molte altre attività nella giornata di domenica. Matteo Canella, Direttore Affari Generali di Alì SPA afferma:

“È un vero piacere per Alì sostenere un’iniziativa dedicata all’antico mercato del Sotto il Salone luogo suggestivo che ospita la nostra attività da oltre 30 anni, simbolo del commercio per la città di Padova, un luogo che parla di tradizioni, di storia e di qualità”, sostiene Marco Canella, Direttore Finanziario di Alì S.p.A. “Siamo orgogliosi di farne parte perché anche la nostra è una storia che parla di tradizione, di valori che hanno sempre fatto della ricerca della qualità e della valorizzazione dei reparti freschi e dei prodotti locali la nostra bandiera. Oltre 50 anni fa nasceva un casolino che diventò specialista dei freschi e che per primo in Italia inserì il Banco tradizionale servito in un supermercato: si tratta della vicenda imprenditoriale di mio zio, Francesco Canella e della famiglia Alì.”

Un’altra partnership importante è quella che vede coinvolte Postepay/Poste Italiane che hanno attivato una convenzione per favorire la digitalizzazione dei pagamenti per i clienti del Sotto il Salone, contribuendo così al percorso di innovazione in atto in questi anni per il Mercato Coperto più antico d’Europa che, pur mantenendo inalterate le tradizioni delle storiche botteghe del gusto, si arricchisce di nuovi servizi sempre più in linea con le nuove frontiere del commercio.

E poi ancora Antenore Energia, Unox, Banca Patavina e Stylplex insieme ai media partner Radio Padova e 7Gold.

Particolare attenzione sarà data all’ecosostenibilità grazie all’utilizzo di materiali biodegradabili e compostabili durante le degustazioni e le somministrazioni e  alla presenza dei volontari di Plastic Free Onlus che saranno presenti nelle piazze per supportare l’organizzazione.

Il programma completo del Festival è disponibile sul sito www.salonesapori.it e sulla pagina Facebook Salone dei Sapori.

(Provincia di Padova)