La Provincia di Padova visita la Newfloor di Codevigo, azienda di riferimento per i pavimenti sopraelevati

newfloor

Dal 1986, quando è nata e ha iniziato a lavorare conto terzi per le grandi firme della ceramica, a oggi Newfloor ne ha fatta tanta di strada. Ed è tutta strada finemente e sapientemente piastrellata da grandi traguardi che per Umberto Matterazzo, presidente di Newfloor, sono sempre stati punti di partenza e mai di arrivo.
Newfloor è un’azienda di riferimento nel settore dei pavimenti sopraelevati, un sistema che innalza la superficie calpestabile a una quota superiore rispetto al solaio in modo da creare spazio per alloggiare gli impianti. Il sistema è composto da pannelli modulari e intercambiabili appoggiati su una struttura in acciaio che permette l’eventuale manutenzione degli impianti. I pavimenti di Newfloor si contraddistinguono per elevato stabilità dimensionale, capacità di assorbire il rumore, comfort al calpestio, reazione e resistenza al fuoco e customizzazione del prodotto ‘fatto su misura’.
“La mia famiglia ha rivoluzionato il concetto americano del pavimento sopraelevato proponendo in Italia, quasi 40 anni fa, un prodotto innovativo – ha detto Umberto Matterazzo, Presidente di Newfloor – Da allora è stata una splendida avventura con il volto sempre rivolto al cambiamento e alla ricerca di soluzioni migliorative, più performanti. La voglia di crescere non si esaurisce mai e ci ha portati a realizzare recentemente Radiafloor, il pavimento sopraelevato con modulo radiante per riscaldamento e raffrescamento a pavimento, la struttura S-Lock System autocentrante e antisismica e Lumifloor, adatto sia ad ambienti interni che a pavimentazioni esterne, che si illumina al buio grazie a pigmenti che catturano la luce e la rilasciano dopo il tramonto.”
La crescita di Newfloor è stata esponenziale: l’azienda si è specializzata velocemente nel settore dei materiali duri e lapidei, ha innovato il mercato introducendo formati moderni e versatili, ha registrato importanti brevetti quali il pannello rivestito con più piastre di gres porcellanato bordate tra loro con fuga permanente e resistente e il sistema Freefloor, pavimento autoposante a secco. 
“Riuscire a conquistare grandi fette di mercato nazionale e internazionale – ha detto Fabio Bui, Presidente della Provincia di Padova – è un’impresa complessa e per nulla scontata: solo gli uomini e le donne che sanno sognare in grande e immaginare un mondo migliore ci riescono. Uomini e donne come i componenti della famiglia Matterazzo che hanno saputo e sanno trasformare il loro prodotto adattandolo a tutte le esigenze che il mercato richiede. Umberto Matterazzo, assieme alle figlie Chiara e Michela, sono tre moschettieri che ogni giorno difendono e affermano l’eccellenza padovana nel mondo, sono ambasciatori perfetti del nostro territorio.”

Da quasi vent’anni Newfloor è presente sul mercato mondiale con il proprio marchio e il successo è sotto gli occhi di tutti: padiglione dell’Angola a Expo 2015, biblioteca di Birmingham, antico convento di Sant’Agostino del XV sec a Lucca, Here East Innovation Center di Londra, Bulgari a Valenza, Palazzo Bonaparte a Roma, Grand Moulin de Pantin a Parigi, Olathe Public Library in Kansas, Museo Archeologico di Gerusalemme in Israele, New Cairo in Egitto, questi sono solo alcune delle strutture in cui sono stati posati pavimenti padovani, in oltre 50 Paesi nel mondo.
“La vera forza è la passione per il nostro lavoro – ha detto Michela Matterazzo, AD di Newfloor – Il pavimento sopraelevato è la nostra storia, è la nostra famiglia. Newfloor è il nostro passato e il nostro futuro, non solo perché qui ci siamo nate, soprattutto perché ci siamo innamorate di questo mondo che continua a proporre sfide che possiamo vincere solo assieme”.
Sfide che Newfloor vince assieme ai 30 collaboratori e all’investimento costante in ricerca e sviluppo: lo studio di nuovi materiali e di nuovi sistemi migliorativi in termini di funzionalità, efficienza ed estetica sono una priorità per l’azienda che ha scelto di realizzare un laboratorio per testare i singoli componenti del sistema, l’effettiva rispondenza ai requisiti, la sicurezza, la resistenza e la durata. La sperimentazione è supportata da enti certificatori nazionali.
“La sfida più avvincente è riuscire ad accontentare tutti i clienti fornendo loro soluzioni personalizzate, uniche e di altissima qualità – ha detto Chiara Matterazzo, AD di Newfloor – Abbiamo investito molto sulla linea produttiva e possiamo realizzare qualsiasi progetto, garantendo sempre soluzioni innovative e all’avanguardia, anche nei piccoli progetti.”
Una realtà imprenditoriale che rappresenta senza dubbio una grande ricchezza per il territorio in cui è insediata.
“Dal 1994 Codevigo ha l’onore di ospitare Newfloor – ha detto Francesco Vessio, Sindaco di Codevigo – Grazie alla crescita e al risalto internazionale che ha raggiunto l’azienda, il nostro Comune è conosciuto molto oltre i propri confini e questo è motivo di orgoglio e di soddisfazione”.
Alla visita erano presenti anche il Vicepresidente della Provincia di Padova, Vincenzo Gottardo, e il Consigliere Provinciale con delega allo Sviluppo Economico e Promozione delle Eccellenze Padovane, Paola Berto.
“Grazie al costante processo innovativo e all’instancabile ricerca di soluzioni avveniristiche Newfloor ha saputo conquistare l’Europa e il resto del mondo – ha detto Vincenzo Gottardo, Vicepresidente della Provincia che ha anche la delega alle Politiche Europee – Questo è motivo di orgoglio per la Provincia di Padova che da molti anni partecipa con entusiasmo e soddisfazione alle attività in ambito comunitario, tanto da essere diventata un vero e proprio case history per molti progetti europei”.
Newfloor non lascia nulla al caso: con l’intento di aiutare i propri clienti nel post vendita, ha scelto di preferire imballaggi in cartone e nastro adesivo di carta così da permette uno smaltimento semplice e facile della confezione.
“Attenzione e dedizione, passione e ricerca, consapevolezza del proprio know-how e capacità di rispondere anche alle richieste più bizzarre del mercato – ha detto Paola Berto, Consigliere Provinciale – queste sono le qualità che caratterizzano Newfloor e la rendono a pieno titolo una eccellenza padovana”.

Nel 2015 Newfloor ha pubblicato il volume “Il pavimento sopraelevato. Sistema costruttivo, applicazioni e normative”: un vero e proprio manuale tecnico dedicato al pavimento sopraelevato e destinato al mondo dell’architettura, degli impianti e universitario.
Collegandosi al sito www.newfloor.net/guida-allacquisto è possibile richiedere supporto a Newfloor, in base alla categoria (privati, aziende, impianti, architetti).

(Provincia di Padova)