Elon Musk, la compravendita di Twitter è in pausa per dubbi sugli utenti fake

L’accordo per ultimare l’acquisto di Twitter da parte di Elon Musk è temporaneamente in pausa in quanto si sta investigando su quanti siano realmente gli account fake e i bot sul social. Nel tweet che lo annuncia, Musk allega un articolo di Reuters che riporta come dalle stime dell’azienda nel primo quarto del 2022 gli account falsi rappresentano il 5 per cento del totale monetizzabile. Sembra che Musk abbia qualche dubbio su queste cifre, anche se non è chiaro quali mosse potrebbe compiere il social medium per verificare ulteriormente i numeri. Musk ha grandi progetti per Twitter, dopo aver annunciato l’acquisto per 44 miliardi di dollari: vuole quadruplicare la user base e cancellare i bot, autenticando gli user umani e rendendo l’algoritmo open source. Inoltre, il magnate ha intenzione di instaurare una politica che metta al primo posto al libertà di parola, e quindi vuole ritirare il ban verso Donald Trump e altri utenti. Alcuni esperti di social media hanno forti dubbi sull’attuabilità dei progetti di Musk, che potrebbero entrare in conflitto con la legislazione di diverse zone del mondo, Europa in primis.