Arti visive, pubblicato il bando “Toscanaincontemporanea2022”

FIRENZE (ITALPRESS) – La Regione ha appena pubblicato un bando per la ricerca di nuovi progetti per promuovere la creatività nel campo delle arti visive contemporanee. Il bando è rivolto a enti pubblici, università, istituti scolastici, centri di ricerca, accademie, associazioni, fondazioni e altri soggetti che operino in Toscana in ambito culturale senza fine di lucro.
Si chiama “Toscanaincontemporanea2022” e si inserisce nell’ambito di Giovanisì, il progetto della Regione Toscana per l’autonomia dei giovani. Le risorse finanziarie previste ammontano complessivamente a 350mila euro e il contributo regionale sarà stabilito in misura percentuale, in base alle fasce di merito, fino ad un massimo di 15mila euro.
“Il nostro obiettivo – ha detto il presidente Eugenio Giani – è quello di consolidare il sistema toscano così che diventi sempre più unitario e coeso. Vogliamo sostenere proposte che riguardino le arti visive in grado di sviluppare con continuità, sia economica che progettuale, tematiche inerenti i caratteri e le vocazioni particolari dei luoghi in cui si realizzano gli interventi così da incentivare processi di permanenza creativa e formativa che producano interazione con le comunità locali e sviluppino la crescita sociale dei territori, in particolar modo con le nuove generazioni”.Coerentemente con questi obiettivi, l’intervento è finalizzato proprio al sostegno di manifestazioni di arte contemporanea di rilievo regionale, nazionale ed internazionale, al consolidamento e allo sviluppo dei sistemi locali, alla promozione degli artisti under 40, sia italiani che stranieri attivi in Toscana.
“Il bando – prosegue Giani – intende favorire l’emergere di proposte progettuali innovative e di alto livello qualitativo, non solo in termini di valori estetico-formali ma anche per la loro capacità di attivare una consapevolezza sociale e civile – sia per quanto riguarda le tematiche, sia per le modalità d’intervento per esempio sperimentazione, produzione, attuazione, formazione, comunicazione”.
Le arti visive contemporanee, oltre ai media specifici quali la pittura e la scultura, sono oggi caratterizzate infatti da un’estrema varietà di forme e modi (fotografia, performance, installazioni e opere site specific, film, video, sound e new media art, elaborazioni digitali, design, grafica, azioni partecipative e relazionali), che possono interpretare il tempo attuale nei vari aspetti che lo connotano – gli ambiti teorici e intellettuali, il confronto tra culture e religioni diverse, le differenze sociali e di genere, l’impatto delle nuove tecnologie, la sfera geo-politica, i modelli di sviluppo economico, l’organizzazione urbana, le questioni ecologiche, l’eredità storica – in risposta all’offerta indifferenziata della cultura di massa e del sistema informativo globale.
– foto Imagoeconomica –
(ITALPRESS).