MASCHERINE E GREEN PASS: COSA CAMBIA DAL 1° MAGGIO


NUOVA ORDINANZA DEL MINISTRO DELLA SALUTE: MASCHERINA E GREEN PASS, COSA CAMBIA

Dal 1° maggio, con la nuova ordinanza firmata dal Ministro della Salute il 28 aprile  viene meno:

  • l’obbligo di possesso (e verifica) del Green Pass per le consumazioni al chiuso(per le consumazioni all’aperto era già stato eliminato dal 1° aprile);
  • l’obbligo di possesso (e verifica) del Green Pass per la partecipazione a cerimonie e banchetti;
  • l’obbligo di indossare la mascherina nei luoghi al chiuso (compresi pubblici esercizi, negozi, uffici). Anche in questo, caso, l’obbligo dell’utilizzo all’aperto era già stato abolito in precedenza.

Dove è confermato l’obbligo di mascherina

L’utilizzo della mascherina FFP2 rimane obbligatorio fino al 15 giugno 2022 per:

  • accedere a mezzo di trasporto pubblico, locali e a lunga tratta (treni, aerei, navi, traghetti, autobus, ecc.);
  • accedere ai luoghi di spettacolo/intrattenimento(cinema, teatri, sale da ballo, sale concerto, palazzetti dello sport, ecc.);
  • accedere a ospedali e strutture sanitarie (dove permane anche l’obbligo di Green Pass rafforzato).

È comunque RACCOMANDATO di indossare dispositivi di protezione delle vie respiratorie in tutti i luoghi al chiuso pubblici o aperti al pubblico.

Mascherina sul luogo di lavoro

Anche se non esiste più alcun obbligo normativo (legge, decreto, ordinanza o similare) di indossare la mascherina al chiuso, permane il “protocollo d’intesa”, sottoscritto ad aprile 2020 tra associazioni delle imprese (tra cui Confcommercio) e sindacati dei lavoratori, che prevede l’utilizzo della mascherina nei luoghi di lavoro, a tutela dei lavoratori stessi. E’ previsto nei prossimi giorni un incontro per valutare l’aggiornamento del protocollo.

Green Pass sul luogo di lavoro

Dal 1° maggio cessa anche l’obbligo di essere in possesso del Green Pass per l’accesso ai luoghi di lavoro. Potranno così riprendere il servizio eventuali lavoratori che non siano in possesso della certificazione verde.

Informazioni alla clientela

Rimane  obbligatoria, in quanto previsto dalle linee guida rinnovate lo scorso 1° aprile, l’esposizione del cartello che riporti (anche in lingua straniera) le misure di prevenzione, nonché la capienza massima dei locali.

PER SCARICARE IL CARTELLO CLICCA QUI 

(Ascom Padova)