Ca’ del Delta: un viaggio virtuale per riviverle

Le Ca’ del Delta sono abitazioni caratteristiche, per le loro specificità storiche e architettoniche, che testimoniano l’insediamento veneziano tra i rami di Adige e Po. Un patrimonio storico e artistico adesso online.

Il Centro Ricerca e Documentazione del Delta – CE.RI.DO – con il sostegno della Fondazione e in collaborazione con il Parco Naturale Regionale Veneto del Delta del Po e degli Archivi di Stato di Venezia, Ferrara e Rovigo ha intrapreso un viaggio nel territorio del Delta, per censire e far conoscere l’unicità del fenomeno abitativo Case del Delta.

Case padronali di ricche famiglie veneziane che si insediarono nel territorio del Delta del Po e costituite da rustici, piccoli oratori, fornaci, mulini e piccole infrastrutture.

Spesso intorno a queste costruzioni si è poi sviluppata una comunità e molte località del Delta hanno cambiato il nome prendendo quello della famiglia patrizia e associandolo al termine “Ca”.

La storia del territorio e di questi insediamenti  si intreccia in maniera indissolubile e caratterizza il territorio.

Un sito per rivivere la “Civiltà del Delta”

Dopo un lungo percorso di ricerca, realizzato dal Centro di ricerca e documentazione sul Delta, che ha visto coinvolti un’equipe di architetti, storici dell’arte, studiosi dell’ambiente deltizio, fotografi e storici, il patrimonio storico e artistico delle “Ca’ del Delta” è adesso online.

Grazie al sito sarà possibile scoprire quel che resta della “Civiltà del Delta”, conoscerne le vicende attraverso le tante storie impreziosite da immagini spesso inedite e venire in contatto anche con le ville oggi scomparse, le cosiddette “Ca’ Perdute”.

Vai il sito

Le Ca’ del Delta rimaste sono più di 30, alcune di notevole valore architettonico.

Il progetto ha posto al centro nell’immediato la conoscenza e la valorizzazione di un patrimonio storico-artistico inedito, ma vuole essere spunto anche per stimolare la curiosità e la creazione di itinerari turistici.

Nella terra tra i due fiumi, cantata da numerosi poeti classici. Dove il cielo tocca il mare.

(Fondazione Cariparo)