Studi Politici e Internazionali, Luiss tra i primi 25 Atenei al mondo

ROMA (ITALPRESS) – Scalando oltre 200 posizioni negli ultimi 5 anni, la Luiss fa il suo ingresso tra le prime 100 università al mondo per l’area Social Sciences and Management del prestigioso QS World University Rankings by Subject 2022, che premia le migliori università per singole aree disciplinari. Ad entrare nelle Top 100 quest’anno anche Giurisprudenza e Business and Management. La Libera Università Internazionale degli Studi Sociali prosegue la scalata diventando la prima università in Italia e piazzandosi al 22° posto nel mondo per gli Studi Politici ed Internazionali. A determinare questi risultati per la Luiss sono la reputazione internazionale dei propri ricercatori e la preparazione di laureate e laureati, sempre più apprezzati da employer nazionali ed internazionali.
“Essere tra le prime 100 università al mondo nelle Scienze Sociali, tra le prime 25 nelle Scienze Politiche, e scalare le prime posizioni in Italia ed in Europa in tutte le altre aree, ci rende particolarmente orgogliosi – ha detto il Rettore Luiss Andrea Prencipe -. Attraverso un importante e continuo investimento in innovazione e internazionalizzazione, il modello formativo Luiss offre a studentesse e studenti l’opportunità di costruirsi una cassetta degli attrezzi ricca di conoscenze interdisciplinari, competenze robuste, metodi e linguaggi per affrontare la complessità delle sfide del futuro e generare impatto sulla società”.
Sempre più competitiva nella comunità accademica globale, forte del processo di internazionalizzazione con 313 Università partner in 65 paesi e 57 accordi tra doppia laurea e partnership strutturate (LLM Educational Programs, Joint Degree, QTEM Masters Network, Exchange), con più del 50% dei corsi in lingua inglese e circa 40 nazionalità rappresentate all’interno del corpo docente, l’Ateneo ha registrato risultati eccellenti anche nel tasso di occupazione per i laureati a un anno dal titolo (oltre il 90%). Secondo l’ultima indagine JobPricing, inoltre, è tra le università con i migliori percorsi di carriera, sia per l’andamento dei compensi, con una crescita retributiva pari al 79% (+6% rispetto al 2020), sia per la quota di laureati che ricopre ruoli dirigenziali (pari al 10,7%).
La Luiss Guido Carli, infine, vede negli ultimi tre anni un incremento delle domande di ammissione del 16% e, nell’ultimo anno, del 35% per quelle internazionali. L’Ateneo ha da poco lanciato le iscrizioni per il primo Triple Degree in collaborazione con la Renmin University of China di Pechino e la George Washington University di Washington D.C., una inedita “tripla laurea” in Business Administration che, unendo tre differenti Paesi e culture manageriali ed istituzionali, rappresenta una assoluta new entry nel panorama mondiale dell’alta formazione.
(ITALPRESS).

Be the first to comment on "Studi Politici e Internazionali, Luiss tra i primi 25 Atenei al mondo"

Leave a comment