Infortuni: la storia di Alfonso, ‘Con Inail ricomincio dal mio lavoro’ grazie al progetto di reinserimento lavorativo

(Adnkronos) –  

L’11 luglio del 2017 alcune travi scivolano da un muletto e travolgono Alfonso Assogna, dipendente di un’azienda di legname in provincia di Pescara, causandogli un trauma da schiacciamento a un piede, con conseguente invalidità permanente. L’Inail è al suo fianco per consentirgli il recupero della sua autonomia, e la sede di Pescara avvia un progetto di reinserimento lavorativo. (ascolta il podcast). 

“Grazie a questo reinserimento – spiega – l’Inail ha dato l’opportunità alla ditta dove lavoro di agevolare l’acquisto di un nuovo macchinario con un robot; così tutte le mansioni manuali che facevo prima non le devo più fare. C’è, infatti, il robot che cambia gli utensili a seconda del tipo di lavorazione che occorre”. L’intervento dell’Inail ha così giovato anche all’azienda perché ha permesso di mantenere al suo posto di lavoro una persona altamente specializzata. 

Quella di Alfonso è, infatti, una delle Belle storie di reinserimento lavorativo della campagna informativa “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro”, che l’Istituto ha lanciato per diffondere le misure adottate per favorire il ritorno al lavoro delle vittime di un infortunio o di una malattia professionale. L’iniziativa di comunicazione, on air, dal 20 marzo scorso, per un mese sui media mainstream e i canali digitali dell’Inail racconta le storie degli assistiti che hanno vissuto in prima persona il trauma dell’infortunio e l’esperienza della rinascita professionale ed umana. 

Alla campagna di comunicazione si affiancano una serie di videointerviste, oltre a quella di Alfonso, con cui l’Inail ha scelto di raccontare i percorsi di reinserimento dei propri assistiti infortunati, tornati nel mondo del lavoro attraverso i progetti personalizzati realizzati grazie al sostegno dell’Istituto. 

Il tema della ripartenza lavorativa accompagna le testimonianze dei protagonisti delle storie che raccontano la capacità di donne e uomini di rimettersi in gioco e ricominciare a vivere e a lavorare, grazie al sostegno dell’Inail, dopo aver subito un infortunio o una malattia professionale. 

L’obiettivo della campagna di comunicazione “Con Inail, ricomincio dal mio lavoro”, è promuovere la conoscenza delle misure poste in essere, in questi anni, dall’Istituto per favorire la realizzazione dei progetti di reinserimento lavorativo delle persone con disabilità, dando voce agli assistiti destinatari degli interventi. 

 

Nel corso del tempo, infatti, l’Inail ha ampliato le forme di tutela offerte, garantendo, oltre a quelle economiche e sanitarie, anche prestazioni socio-sanitarie e integrative, come forme di sostegno finalizzate al recupero, alla riabilitazione psico-fisica e al reinserimento nel mondo del lavoro e nella vita di relazione. 

(Adnkronos – Lavoro)

Be the first to comment on "Infortuni: la storia di Alfonso, ‘Con Inail ricomincio dal mio lavoro’ grazie al progetto di reinserimento lavorativo"

Leave a comment