Decisori regionali a confronto su soluzioni per le differenze nelle procedure sanitarie

(Adnkronos) – Decisori regionali a confronto sulle possibili soluzioni alla disomogeneità nelle procedure delle diverse Regioni in campo sanitario. L’occasione è il primo evento di presentazione online di Synthesis, progetto ideato da Helaglobe, il 18 marzo alle 14.30. Si tratta di uno spazio di “riflessione strutturata ed azione concreta per i decisori regionali su temi di interesse comune e ha l’obiettivo di migliorare la risposta alla domanda di salute, nel pieno rispetto della sostenibilità”, spiega una nota. 

Partendo dalla condivisione e dall’analisi del tema, Synthesis guida i decisori a un confronto nel quale viene ricostruito e validato, regione per regione, lo status quo. Attraverso il coinvolgimento degli altri attori del sistema salute di volta in volta rilevanti rispetto al problema in esame, viene sviluppata l’analisi che porterà alla definizione delle istanze di cambiamento e delle raccomandazioni. Tali elementi, sempre con il supporto metodologico di Synthesis, vengono trasferiti alle Istituzioni centrali – quali il ministero della Salute e l’Aifa – attraverso documenti di posizione che riassumono le evidenze riscontrate e propongono possibili soluzioni pratiche applicabili. 

“Disomogeneità dei processi e delle procedure regionali quali l’accesso alle terapie, la relazione con le stazioni appaltanti regionali, la programmazione sanitaria regionale, il finanziamento delle tecnologie ad alto costo, trovano in Synthesis una sede comune di confronto ed analisi – afferma Davide Cafiero, amministratore delegato di Helaglobe – L’obiettivo è individuare gli ostacoli che creano potenziali limitazioni all’accesso alla cura per le persone con patologie e rimuoverli o perlomeno mitigarli, generando al contempo un efficientamento dei processi gestionali regionali”. 

Il primo tema affrontato nell’ambito del progetto è relativo al ‘Fondo farmaci innovativi’ e al ‘Fondo malattie rare’ e, nell’evento del 18 marzo, i responsabili delle Politiche regionali del farmaco di Campania, Emilia Romagna, Liguria, Lazio, Lombardia e Toscana saranno chiamati a discuterne. 

“Il Position Paper riflette le tre direttrici di intervento individuate, prima di tutto la programmazione dei fondi per ottenere una maggiore puntualità nella erogazione degli anticipi – sottolinea Ugo Trama, responsabile Politiche regionali del farmaco, Regione Campania – In secondo luogo la rendicontazione dei flussi attraverso cruscotti di controllo, e infine la sincronia tra accesso all’innovazione e tempistiche delle Centrali di acquisto regionali per un’azione pianificata ed efficiente”.  

L’evento sarà moderato da Enrica Menditto, del Centro interdipartimentale di ricerca in farmacoeconomia e farmacoutilizzazione (Cirff), Università Federico II di Napoli, e si concluderà con una tavola rotonda alla quale sono stati invitati i rappresentanti di associazioni pazienti, società scientifiche, Farmindustria, Aifa e ministero della Salute. 

(Adnkronos – Salute)

Be the first to comment on "Decisori regionali a confronto su soluzioni per le differenze nelle procedure sanitarie"

Leave a comment