Filiera olivicola, domande di sostegno dal 14 al 31 marzo

Filiera olivicola, sono prossime all’apertura le “domande di sostegno” al settore. Le domande potranno essere inserite dal 14 al 31 marzo, i nostri Uffici sono a disposizione per tutte le informazioni e l’assistenza necessaria.  Per l’annualità 2021 sono a disposizione 30 milioni di euro (10 milioni per i nuovi impianti e 20 milioni per l’ammodernamento di impianti esistenti. Il contributo concedibile per ciascuna domanda è calcolato nella misura del 70% del massimale di spesa con riferimento alle operazioni richieste, al numero di piante e  alla superficie, con particolare riguardo allo sviluppo e salvaguardia delle aree svantaggiate (art. 32 par. 1, lettere a), b), c) del Reg. UE n. 1305/2013).

L’aiuto è concesso ai richiedenti nel limite dell’importo massimo di 25.000 euro, nell’arco di tre esercizi finanziari (Se il richiedente ha già ricevuto aiuti ai sensi del regolamento «de minimis» agricolo negli ultimi tre esercizi finanziari, l’importo da concedere è rideterminato dall’OP AGEA entro la soglia di 25.000 euro).

Le Domande di Sostegno potranno essere inserite dal 14/03/2022 al 31/03/2022 tramite un modulo precompilato contenente le informazioni, acquisite dal Fascicolo Aziendale, necessarie per consentirgli di presentare una domanda di sostegno in modalità grafica.

L’azienda può presentare direttamente la domanda:

– sul sito www.agea.gov.it, mediante l’utilizzo della firma digitale;

– sul portale www.sian.it, con l’assistenza di un CAA delegato.

Alla domanda di sostegno deve essere allegata una relazione a firma di un tecnico abilitato (agronomo, perito agrario o agrotecnico), il cui modello sarà reso disponibile sul portale SIAN.

L’Organismo Pagatore AGEA, competente per tutto il territorio nazionale, rende disponibile sul portale SIAN un modulo precompilato contenente le informazioni, acquisite dal Fascicolo Aziendale, per presentare una domanda di sostegno in modalità grafica.

Ciascun richiedente può presentare una sola domanda di sostegno aderendo esclusivamente ad una delle due tipologie di intervento previste.

Beneficiari del sostegno i soggetti che:

siano proprietari o dimostrino di disporre con regolare contratto di affitto, per una durata minima di 24 mesi dalla data di presentazione della domanda di sostegno, delle superfici  agricole oggetto di intervento.

Nel caso di investimento di nuovi impianti

a) superficie minima interessata pari a 2 ha;

b) utilizzo esclusivamente di cultivar italiane, storiche/autoctone, appartenenti all’elenco delle cultivar della biodiversità nazionale da piante auto radicate o innestate (di età non inferiore ai 18 mesi) di cui all’allegato 1 del decreto ministeriale n. 7521 del 4 marzo 2016 recante “Attuazione del registro nazionale delle varietà delle piante da frutto” e. s.m.i., riportate nell’allegato 4 alle presenti istruzioni operative;

c) adozione di sistemi di agricoltura di precisione (DSS) con sensori di campo.

d) Che i macro-usi delle superfici oggetto dell’intervento censite nel fascicolo aziendale, siano compatibili con la successiva destinazione ad uliveto.

Nel caso di investimento di ammodernamento

a) superficie minima interessata pari a 2 ha;

b) utilizzo esclusivamente di cultivar italiane, storiche/autoctone, appartenenti all’elenco delle cultivar della biodiversità nazionale da piante auto radicate o innestate (di età non inferiore ai 18 mesi) di cui all’allegato 1 del decreto ministeriale n. 7521 del 4 marzo 2016 recante “Attuazione del registro nazionale delle varietà delle piante da frutto” e. s.m.i. riportate nell’allegato 4 alle presenti istruzioni operative;

c) età degli olivi pari o superiore a 40 anni;

d) adozione di sistemi di agricoltura di precisione (DSS) con sensori di campo

e) che le superfici oggetto dell’intervento siano censite nel fascicolo aziendale come uliveti o macro-usi compatibili.

Le domande di sostegno ricevibili saranno oggetto di attribuzione di punteggi, con conseguente graduatoria che sarà pubblicata nel sito istituzionale di Agea e del MIPAAF.

(NBLa pubblicazione della graduatoria assume valore di comunicazione ai richiedenti il sostegno, che entro 10 giorni dalla pubblicazione dovrà comunicare l’accettazione al sostegno sul portale SIAN con l’assistenza di un CAA).

Punteggi per la graduatoria:  

 

 Una sintesi delle unità di costo standard ammesse al contributo:

     INVESTIMENTO PER NUOVO IMPIANTO:

   INVESTIMENTO PER AMMODERNAMENTO:

 

Erogazione degli aiuti:

 L’accettazione al sostegno da parte del beneficiario determina la possibilità di poter presentare domanda di pagamento. È prevista la presentazione quindi, delle seguenti tipologie di domande di pagamento:

1.domanda di pagamento dell’anticipo(su richiesta del beneficiario);

2.domanda di pagamento del saldo finale.

 Laddove il beneficiario ne ravveda la necessità, è possibile presentare una domanda di anticipazione pari all’80% del contributo spettante. La domanda di anticipo deve corredata da garanzia fideiussoria, pari al 110% dell’importo dell’anticipo richiesto e con una validità di 24 mesi dalla data di presentazione.

 

(Coldiretti Padova)