IPT: ulteriori agevolazioni sul pagamento deliberate dalla Provincia di Padova

L’IPT  (Imposta Provinciale di Trascrizione), obbligatoria per tutti i veicoli immatricolati in Italia, è stata istituita in attuazione dell’art. 56 del D.Lgs. 15 dicembre 1997, n. 446.
La Provincia di Padova, nell’esercizio della propria potestà regolamentare, ha deliberato ulteriori agevolazioni rispetto a quelle già previste dalla normativa vigente.
Il Regolamento provinciale sull’IPT (Regolamento n. 32) già prevedeva riduzioni a favore di disabili “sensoriali” (non vedenti e sordomuti) nella misura del 75%, calcolata sull’intero importo dell’IPT.
Il Regolamento, recentemente modificato con Delibera del Consiglio provinciale n. 6 del 14 febbraio 2022, stabilisce che siano esentate dal pagamento dell’imposta le operazioni di trascrizione/iscrizione di veicoli effettuate dalle istituzioni riordinate in aziende pubbliche di servizi alla persona (ex IPAB), ex art. 4, comma 5, del D.Lgs. 207/2001 e dagli enti del Terzo Settore individuati all’art. 4 del D.Lgs. 117/2017, iscritti al registro di cui all’art. 45 del medesimo decreto, che non hanno per oggetto esclusivo o principale l’esercizio di attività commerciale (previa presentazione di dichiarazione sostitutiva di certificazione che il veicolo oggetto della trascrizione/iscrizione al PRA è utilizzato esclusivamente per lo svolgimento di attività non commerciali).

Per informazioni operative: http://www.up.aci.it/padova/

22/02/2022

(Provincia di Padova)