Dolci e pandori al carcere di Paola dall’associazione Jole Santelli


Paola e Roberta Santelli, ‘Jole ogni anno festeggiava qui il suo compleanno, noi abbiamo voluto portare solidarietà e speranza’
Cosenza, 28 dic “Come associazione ‘Jole Santelli’ abbiamo voluto donare solidarietà e speranza ai detenuti e ringraziare il personale della polizia penitenziaria”. Paola e Roberta Santelli hanno riproposto anche quest’anno uno degli appuntamenti che più stava a cuore a Jole Santelli. Come amava fare ogni Natale la presidente della regione Calabria scomparsa nel 2020, le sue sorelle, a nome dell’associazione ‘Jole Santelli’, hanno portato quest’anno al carcere di Paola dolci e pandori natalizi.
“Il 28 dicembre, giorno del suo compleanno, Jole era solita festeggiare donando dolci ai detenuti e al personale della polizia penitenziaria -spiegano Paola e Roberta Santelli-. Noi, come associazione ‘Jole Santelli’, abbiamo pensato di continuare questa sua volontà, anche grazie alla grandissima disponibilità della dottoressa Emilia Boccagna e a quella del dottor Antonio Di Caprio, che ha donato i pandori”.
Alla cerimonia, molto sentita e partecipata, hanno preso parte le stesse sorelle Santelli, Di Caprio e l’avvocato Sabrina Rondinelli, oltre ai rappresentanti della struttura penitenziaria.
“Abbiamo voluto mandare un messaggio di solidarietà e vicinanza ai detenuti a di ringraziamento al lavoro della polizia penitenziaria -proseguono le sorelle Santelli-. Nella vita tutti sbagliamo, a volte inciampiamo, a volte si fanno cadute rovinose ma l’importante e rialzarsi e trovare dentro di noi la forza, volontà e la determinazione di perseguire propri sogni e ridisegnare le linee della propria vita”.
“Abbiamo anche voluto ringraziare il personale della polizia penitenziaria che ha un ruolo determinante in quanto deve garantire ordine e sicurezza in un posto come il carcere, che nell’immaginario collettivo è collegato al buio anche dell’anima, e che ha il grandissimo ruolo di mantenere in vita la fiammella della speranza”, hanno concluso le Santelli.

(Adnkronos)

Please follow and like us:
Pin Share