Influenza aviaria, intensificati i controlli negli allevamenti

Dopo i focolai di influenza aviaria che avevano interessato vari stati Europei fra cui Francia, Svezia, Repubblica Ceca e Finlandia dobbiamo purtroppo registrare alcuni focolai anche in Italia.

Dapprima è stato interessato un allevamento in Provincia di Ferrara e in questi ultimi giorni sono stati ritrovati focolai anche in Veneto e in particolare in provincia di Verona.

Il Ministero della Salute ha emanato un provvedimento teso a dare indicazioni operative per l’attuazione delle attività di rafforzamento delle misure di biosicurezza e di sorveglianza sul territorio nazionale.

Si chiede dunque un rafforzamento dell’applicazione delle misure di cui all’Ordinanza 26 agosto 2005 che riguardano in particolare la pulizia e disinfezione, il divieto di entrata nelle aziende di personale non autorizzato, lo stoccaggio e lo smaltimento delle carcasse, della lettiera e della pollina, il divieto di mantenere all’aperto il pollame e i volatili in cattività negli allevamenti delle zone A e B

Data la pericolosità del virus HPAI per il quale sembra essere in atto una delle più grandi epidemie mai verificatesi in Europa si raccomanda q di rispettare rigorosamente tutte le misure volte a limitarne la diffusione e a rafforzare la sorveglianza attiva e passiva.

(Coldiretti Veneto)