CANTIERI AUTOSTRADALI CAUSANO RITARDI? ADESSO C’E’ IL CASHBACK


TREVISAN (FNAARC ASCOM CONFCOMMERCIO PADOVA): “NOTIZIA POSITIVA PER NOI AGENTI E RAPPRESENTANTI DI COMMERCIO CHE ABBIAMO L’”UFFICIO” IN AUTOSTRADA”

Alzi la mano a chi non sono venuti “i 5 minuti” quando, in autostrada, causa cantieri, gli si sono dilatati i tempi di percorrenza.
Che dire? Un disagio sopportabile se si è in vacanza con la famiglia, molto meno se si è al lavoro, inaccettabile se l’autostrada rappresenta un po’ l’“ufficio” di professionisti del “chilometraggio spinto” quali sono autotrasportatori e agenti di commercio.
Per cui è ampiamente giustificata la soddisfazione con la quale Carlo Trevisan, presidente degli agenti e rappresentanti di commercio dell’Ascom Confcommercio di Padova (e coordinatore del Triveneto) ha accolto la conferma dell’introduzione del cashback sulla rete autostradale con rimborso per i ritardi conseguenti a cantieri e superiori ai 15 minuti, attraverso l’utilizzo dell’AppFree to x.
“Per una volta – commenta Trevisan – ci fa piacere sostituire alle arrabbiature (con annessi improperi) il plauso ad Autostrade per l’Italia che introducendo il rimborso dà una risposta positiva ad un problema molto sentito dalla categoria. Gli agenti e rappresentanti di commercio (circa 5 mila solo a Padova) percorrono mediamente ogni anno, per lavoro, 60mila chilometri. Credo non serva un genio per capire che la conseguenza dei ritardi negli spostamenti si traduce in costi in più da sostenere, mancati guadagni e perdita di opportunità di vendita”.
“Questo non significa – conclude il presidente della Fnaarc Ascom Confcommercio di Padova – che saremo felici di sorbirci una coda causa cantiere, ma almeno avremo la soddisfazione di non essere, come dicono in altre parti d’Italia, “cornuti e mazziati”. Il rimborso non ci rifonderà di un appuntamento saltato ma almeno saremo sgravati del pedaggio!”

PADOVA 24 SETTEMBRE 2021

(Ascom Padova)

Please follow and like us:
Pin Share