COLLINE DEL PROSECCO PATRIMONIO DI SOSTENIBILITA’

Partecipato e ricco di spunti il Focus Vitivinicolo di ieri sera a Valdobbiadene

Colline del Prosecco Patrimonio di Sostenibilità. Questa in sintesi la priorità tracciata dal Focus Vitivinicolo voluto e organizzato da Coldiretti Treviso in quel di Valdobbiadene. Una serata che ha registrato il sold out e che ha visto l’organizzazione agricola più rappresentativa della Marca dialogare con il Consorzio di tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore DOCG. Dall’attuale situazione di mercato alla ripresa definitiva, dai trend in atto al punto della situazione pre vendemmiale, non sono mancati gli argomenti di interesse per le imprese agricole di un territorio dove per la viticoltura c’è una vocazione speciale per le condizioni in cui ci si trova a coltivare la vite. Dopo l’iniziale saluto dell’Amministrazione Comunale, Pierantonio Geronazzo, vice sindaco di Valdobbiadene. A seguire le relazioni cominciando  da quella di Giorgio Polegato, Presidente Coldiretti Treviso e a seguire quella di  Elvira Bortolomiol, Presidente Consorzio Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg. Infine, interessante il “Focus pre-vendemmia e il problema della flavescenza dorata” a cura di Giovanni Pascarella, Extenda Vitis che ha sostenuto ancora una volta l’importanza dei lavori in campagna per difendersi dalle malattie che puntualmente minacciano la vite. Ha moderato Giuseppe Satalino, Direttore di Coldiretti Treviso.

Presidente Giorgio Polegato, Coldiretti Treviso: “Una serata molto positiva che si è soffermata sul tema della sostenibilità che per Coldiretti è un tema prioritario ormai da tempo. Mi fa piacere che questo percorso sia condiviso dallo stesso Consorzio di tutela del ConeglianoValdobbiadene Docg. E del resto stiamo rispettando anche quanto indicato dall’Unesco che ha riconosciuto questo territorio come patrimonio dell’umanità. Credo che l’SQNPI sia la certificazione più indicata per questo territorio e che quell’ape sia il simbolo di questo percorso virtuoso che le nostre aziende stanno comunque facendo per il territorio e per i nostri consumatori. Ci siamo dati delle regole interne per non fare errori nel rispetto dei cittadini, disponibili al dialogo e pronti a fare delle rinunce ed eventualmente delle denunce se necessarie. Sulla vendemmia posso dire che sarà a cinque stelle perché quest’anno ci sono le condizioni ottimali che ci stanno donando delle uve sane con quantità adeguate. I presupposti sono ideali per un prodotto finale di grande qualità che merita ricevere dal mercato il giusto valore per l’impegno e le difficoltà dei produttori locali.

Presidente Elvira Bortolomiol, Consorzio Tutela del Conegliano Valdobbiadene Prosecco Superiore Docg: “Un tema quello della Sostenibilità che sosterremo anche insieme a Coldiretti che ha presentato un progetto di certificazione di sostenibilità ambientale che noi con ogni probabilità andremo a condividere. L’identità di un prodotto è importantissima e lo sviluppo e il successo di questo territorio è dovuto a questi valori identitari costruiti nel tempo dalle aziende di queste colline. Un patrimonio che sarà ancor di più valorizzato nei mercati nazionale e internazionali. La tutela sarà un altro punto di grande attenzione. Siamo imitati in tutto il mondo e questo non mancherà di vedere il massimo impegno del nostro Consorzio a difesa del Conegliano Valdobbiadene Docg”.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us:
Pin Share