Terremoto ad Haiti, magnitudo 7.2: almeno 227 morti

Numerosi edifici crollati nel sud del Paese. Dichiarato lo stato d’emergenza

Terremoto di magnitudo 7.2 della scala Richter questa mattina alle 8.29 ora locale ad Haiti. La scossa ha avuto il suo epicentro 12 chilometri circa a nordest di Saint-Louis-du-Sud e a una profondità di 10 chilometri circa, secondo US Geological Survey (USGS).
Il sisma ha provocato almeno 227 morti. I media hanno dato notizia di numerosi edifici crollati a Jeremie, nel sud del Paese, a Les Anglais, Aquinoise e Les Cayes.
La magnitudo è superiore a quella di 6.1 della scala Richter che il 12 gennaio del 2010 devastò il Paese, provocando oltre 220mila morti. Venti minuti dopo la prima scossa di questa mattina, è stata registrata una seconda scossa, con epicentro nel dipartimento sud, 37 chilometri a sudest di Jeremie.
Il premier haitiano Ariel Henry ha dichiarato lo stato di emergenza che resterà in vigore un mese.
Il presidente americano Joe Biden “ha autorizzato una risposta immediata da parte americana ed ha incaricato Samantha Powers, amministratore Usaid (Us Agency for International Development) di coordinare questo sforzo” ha reso noto la Casa Bianca.
Esperti americani dell’Usaid sono sul terreno a Haiti per valutare i danni causati dal terremoto e determinare quali sono le prime necessità delle popolazioni interessate.
Ad Haiti è in arrivo la tempesta tropicale ‘Grace’. Secondo quanto riferito, è atteso nella notte tra lunedì e martedì il passaggio della tempesta che al momento si muove a una velocità di 35 chilometri all’ora. Ad Haiti potrebbe portare venti fino a 65 chilometri all’ora.

(Adnkronos)

Be the first to comment on "Terremoto ad Haiti, magnitudo 7.2: almeno 227 morti"

Leave a comment