L’EX PRANDINA NON E’ UN’ASTRAZIONE GEOMETRICA

“Piovono cifre a casaccio. Secondo l’Amministrazione un parcheggio di meno di 500 posti (non si sa quanto di meno) non comprometterebbe l’istituzione di un’area parco degna di questo nome. Secondo alcuni i commercianti del centro “appena” 25.500 metri quadrati dovrebbero essere adibiti per un super parcheggio, lasciando “ben” 6.500 mq per il parco.

Peccato che – commenta Lucio Passi, esponente di Legambiente Padova- secondo le elaborazioni del Comitato Mura, presentate pubblicamente al Sindaco nel 2019 alla fine del percorso partecipato promosso da Agenda 21, già un parcheggio di superficie da 492 posti (non uno di più) occuperebbe di fatto la totalità delle aree disponibili . 281 stalli riempiranno la zona centrale, 144 la zona sud, e 67 negli edifici non vincolati che probabilmente andranno abbattuti”.

“Infatti – continua Passi – non si può ragionare astrattamente sull’area dell’ex caserma, bisogna tenere conto della sua conformazione e degli edifici esistenti. Il solo raddoppio del park esistente non lascerebbe che marginali scampoli di verde, da cui è impossibile ricavare un parco unitario: come il rendering elaborato dal noto e stimato Architetto Adriano Verdi per il Comitato Mura rende con chiarezza”.

“Quindi – afferma Legambiente – verrebbe meno la possibilità di quel polo progettato dalle associazioni, per attività imprenditoriali sostenibili, culturali e sociali imperniate su un ampio parco pubblico. Parco integrato con quello delle mura e di cui il centro  ha bisogno. Infatti la legge impone che nel centro storico la dotazione di verde pubblico sia almeno di 15 mq/abitante, contro i 5 attuali”.

“Anche la lodevole intenzione – avverte Passi – di rinaturalizzare una parte di via Orsini per collegare la Prandina al parco delle mura va calata all’interno di un’approfondita analisi di cosa può e si vuol fare dell’ex caserma”.

E’ per questo che Legambiente invita tutti a metterci la faccia. Al Parco Cavalleggeri, a ridosso dell’ex Prandina, in Corso Milano 123, abbiamo allestito un grande pannello  davanti a cui farsi fotografare da soli o in compagniaCondividete la foto sui social taggando #parcoprandina per chiedere al Comune la riconversione ecologica dell’ex caserma.

The post L’EX PRANDINA NON E’ UN’ASTRAZIONE GEOMETRICA first appeared on Legambiente Padova Onlus.
(Legambiente Padova)

Please follow and like us:
Pin Share