Comunicato stampa: ex caserma Romagnoli, recupero e della valorizzazione dell’area

Il sindaco Sergio Giordani e l’amministratrice delegata di Invimit Sgr Giovanna Della Posta, assieme all’assessore all’urbanistica Andrea Ragona hanno effettuato un sopralluogo all’ex caserma Romagnoli in via Chiesanuova nell’ottica di valutare assieme i possibili percorsi da intraprendere per dare un futuro all’area.

Il compendio dell’ex caserma Romagnoli, liberata dall’esercito nel 2009, si estende su una superficie di 150.485 mq e su di esso sorgono 42 edifici di vario tipo e con funzioni in origine diverse tra loro realizzati negli anni ‘40 del secolo scorso. E’ un’area di grande valore per il quartiere e per tutta l’area ovest della città per la quale è importante trovare un futuro che impedisca che si inneschino fenomeni di degrado, per fortuna fino ad oggi del tutto inesistenti.

Il sindaco Sergio Giordani spiega: Avevo già avuto con la amministratrice delegata di Invimit Sgr Giovanna Della Posta un lungo e cordiale colloquio circa un mese fa, nel quale ci eravamo trovati assolutamente in accordo nel lavorare concretamente assieme per trovare una soluzione positiva che possa portarci a valorizzare questo bene demaniale. E’ proprio in virtù di questa concretezza, che apprezzo molto, che ci siamo trovati oggi per fare assieme un sopralluogo all’interno dell’ex Caserma, che in maniera così approfondita non avevo mai avuto occasione di visitare. Oggi è un giorno importante per il futuro di Chiesanuova e di questa parte della città. E’ un’area enorme che confina con il vicino Parco delle Brentelle e mi piacerebbe che tra le cose che qui potranno nascere ci possa essere una piazza per il Quartiere, così come ulteriori spazi e funzioni di utilità sociale. Oggi è un giorno importante perché parte un serio percorso condiviso e sarei davvero orgoglioso che questo impegno ci possa portare a dare agli abitanti di Chiesanuova in particolare e a tutti i padovani il recupero di un bene così significativo per la città“.

 L’ amministratrice delegata di Invimit Sgr Giovanna Della Posta sottolinea: “Essendo Invimit una Sgr pubblica, partecipata al 100% dal Ministero dell’economia e delle finanze che ha in gestione quest’immobile, è doveroso fare un intervento, ma soprattutto restituirlo alla città per l’uso migliore che se ne potrà fare. Ce ne faremo sicuramente carico e ringrazio il Sindaco per averci chiamati a fare una riflessione su questo asset che è veramente bellissimo. Sicuramente arriveranno delle novità su cui potremo costruire una vivibilità migliore dell’intera area“.

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us:
Pin Share