AstraZeneca e trombosi, stop vaccino in Austria

Il vaccino anti Covid di AstraZeneca non sarà più utilizzato in Austria. Lo ha annunciato il ministro della Sanità, Wolfgang Mueckstein, motivando la decisione con i ritardi nelle consegne da parte della casa farmaceutica anglo-svedese e con i timori suscitati nella popolazione dai rari effetti collaterali del siero, tra cui le trombosi. L’Austria diventa così il terzo Paese europeo, dopo Norvegia e Danimarca, a cancellare AstraZeneca dalla sua campagna vaccinale.  

“Probabilmente continueremo a fare le prime dosi con AstraZeneca fino ai primi di giugno e poi verrà interrotto”, ha dichiarato Mueckstein alla tv privata ‘Puls 24’. Il ministro ha precisato che le persone a cui è stata somministrata la prima dose di AstraZeneca riceveranno la seconda dose con lo stesso vaccino, mentre quelle successive saranno decise dalle autorità sanitarie.  

Mueckstein ha insistito sul fatto che AstraZeneca è “sicuro”, spiegando che la decisione di interromperne la somministrazione è legata alla “cattiva stampa” del vaccino e ai “problemi di consegna”.  

(Adnkronos – Salute)

Please follow and like us:
Pin Share

Be the first to comment on "AstraZeneca e trombosi, stop vaccino in Austria"

Leave a comment

Your email address will not be published.


* Questa casella GDPR è richiesta

*

Accetto

*


sedici + 2 =

Moderazione dei commenti attiva. Il tuo commento non apparirà immediatamente.