Kioene torna a mani vuote da Verona

3-0 per gli scaligeri ma merito a Padova di aver sempre combattuto. Tusch: “mancati nel cambio palla ma nel gruppo c’è sempre entusiasmo”


NBV Verona – Kioene Padova 3-0
(25-19, 25-20, 25-22)


NBV Verona
: Kaziyski 15, Magalini 11, Aguenier 7, Zingel 10, Jensen 11, Spirito 3, Bonami (L); Peslac, Asparuhov 2, Zanotti 1, Donati (L). Non entrati: Caneschi. Coach: Radostin Stoytchev.
Kioene Padova
: Merlo 4, Volpato 4, Tusch 3, Casaro 12, Wlodarczyk 7, Fusaro 6, Gottardo (L); Ferrato, Vitelli 1, Milan 6, Canella 1. Non entrati: Stern, Bottolo, Danani (L). Coach: Jacopo Cuttini.
Arbitri
: Lot-Zanussi.
Durata: 23’, 24’, 26’. Tot. 1h 13’
MVP: Luca Spirito.
NOTE. Servizio: Verona errori 13, ace 3; Padova errori 8, ace 3. Muro: Verona 6, Padova 4. Ricezione: Verona 64% (35% prf), Padova 48% (20% prf). Attacco: Verona 55%, Padova 41%.

Non riesce il colpo esterno alla Kioene Padova, che in casa della NBV Verona cede col punteggio di 3-0. Non un dominio assoluto degli scaligeri, ma quantomeno sempre bravi nel gestire i piccoli vantaggi accumulati in un match che – curiosamente – non ha visto l’utilizzo del video check una sola volta. Ancora una volta la Kioene ha dato spazio a quasi tutti gli effettivi, però non sono arrivati punti utili per la classifica di questo Pool 5° posto.
LA CRONACA. Altro “nuovo” sestetto in casa bianconera, con coach Cuttini a schierare Tusch al palleggio, Casaro opposto, Fusaro e Volpato al centro, Merlo e Wlodarczyk in banda, Gottardo libero. Buon avvio dei padroni di casa, con Verona a condurre 8-5 dopo il punto vincente di Magalini. Il muro della NBV allunga il divario, così sull’11-6 arriva il primo time out discrezionale del match. Sul 14-10 Milan prende il posto di Wlodarczyk e pian piano la Kioene si avvicina toccando molti palloni a muro. Sul 16-15 è Stoytchev a chiedere pausa ma al ritorno in campo è immediata la reazione scaligera (19-15). Da questo punto in poi, Verona conduce senza grosse difficoltà e si va al cambio campo sul 25-19 dopo il mani-out di Aguenier.
Con ancora Milan in campo, in avvio di secondo set i bianconeri sono molto più vicini agli avversari (7-6) . La Kioene lotta su ogni pallone e raggiunge la parità con Casaro (10-10). Qualche sbavatura in casa patavina permette alla NBV di accelerare, ma sono diversi anche gli errori al servizio da una parte e dall’altra (20-15). La Kioene però non demorde ed è ancora con Casaro ad accorciare le distanze (22-20), con conseguente time out chiamato da Stoytchev. La pestata da seconda linea di Milan regala il set ball a Verona (24-20) ed è ancora Aguenier a mettere il sigillo sul parziale col muro nell’azione successiva.
In avvio di terzo set il muro di Verona regala il primo break (6-4) con Wlodarczyk che prende poi il posto di Merlo. Padova lotta anche se i veronesi mantengono sempre un piccolo vantaggio (18-16). Coach Cuttini cambia anche i centrali inserendo Vitelli e Canella, con Tusch a segnare al servizio il 21-19 che tiene ancora vive le speranze bianconere. Al ritorno in campo però la NBV mette il sigillo che chiude il match per 3-0 grazie 25-22 a firma di Jensen.
LA GARA IN TV. La replica televisiva della sfida con Verona sarà trasmessa giovedì 8 aprile dalle ore 21.45 circa su Tv7 News (canale 87 del digitale terrestre). Repliche per tutta la settimana anche su Tv7 Sport (canale 212). Per vedere la programmazione televisiva completa, visitare la sezione “TV e streaming” del sito www.pallavolopadova.com.
LE PROSSIME SFIDE. La Kioene Padova tornerà alla Kioene Arena sabato 10 aprile (ore 18.00) in occasione del match con Top Volley Cisterna. Altra sfida in casa alle ore 19.30 di giovedì 15 aprile con la Gas Sales Bluenergy Piacenza. L’ultima sfida del Pool 5° posto si disputerà domenica 18 aprile (ore 18.00) in trasferta con la Leo Shoes Modena. Tutti i match saranno trasmessi in diretta streaming su Eleven Sports.

 
Jacopo Cuttini (coach Kioene Padova): “Sapevamo che sarebbe stata una partita difficilissima. Le configurazioni dei sestetti cambiano ogni tre giorni, so che non è semplice ma è l’occasione per dare spazio a tutti. La NBV ci ha messo in difficoltà al servizio mentre noi abbiamo fatto maggiormente fatica. I ragazzi però hanno combattuto come sempre e questo è l’atteggiamento che mi piace”.
Alexander Tusch (Kioene Padova): “Non siamo riusciti a fare cambio palla come volevamo. Verona ci ha messo sotto pressione al servizio e hanno giocato bene, complimenti a loro per la vittoria. Per tutti noi queste sfide sono l’occasione di poter scendere in campo e dare il nostro contributo. Quello che mi piace è l’atteggiamento sempre combattivo con cui giochiamo”

 
Alberto Sanavia
Ufficio stampa Kioene Padova
www.pallavolopadova.com

(Pallavolo Padova)

Please follow and like us: