PSR. APRE IL BANDO PER L’INDENNITA’ COMPENSATIVA. COLDIRETTI VENETO: NON SOLO SOSTEGNI COMUNITARI ANCHE UNA LEGGE AD HOC PER L’AGRICOLTURA DI MONTAGNA

PSR. APRE IL BANDO PER L’INDENNITA’ COMPENSATIVA. COLDIRETTI VENETO: NON SOLO SOSTEGNI COMUNITARI ANCHE UNA LEGGE AD HOC PER L’AGRICOLTURA DI MONTAGNA

PSR. APRE IL BANDO PER L’INDENNITA’ COMPENSATIVA.  COLDIRETTI VENETO: NON SOLO SOSTEGNI COMUNITARI ANCHE UNA LEGGE AD HOC PER L’AGRICOLTURA DI MONTAGNA  

Venerdi 26 marzo la Regione del Veneto apre i termini per accedere alla misura 13  del Programma di Sviluppo Rurale. Si tratta dell’indennità a favore delle imprese situate in montagna – spiega Coldiretti Veneto – ovvero in zone soggette a vincoli.  A queste realtà l’Unione Europea riserva l’erogazione di un contributo annuale per ettari di superficie agricola utilizzata al fine di compensare le perdite di reddito e i maggiori costi rispetto alle aziende situate in territori senza limitazioni. Ricorrono a questo intervento soprattutto gli allevatori. L’azione risponde anche ad obiettivi ambientali legati alla preservazione di ecosistemi, come quelli a prato e a pascolo, fondamentali per l’equilibrio ecologico delle aree acclivi. Sono dunque rilevanti gli obiettivi ambientali che rivestono importanza strategica per la proiezione green dettata dalla Comunità Europea. Ogni anno accedono a questa opportunità oltre 3mila imprenditori agricoli che conducono 61.987 ettari – commenta Coldiretti Veneto –i numeri premiano l’orientamento all’eco sostenibilità testimoniato pure da altri investimenti aziendali nelle varie linee del PSR  pari a 10mila istanze presentate per un valore di 375milioni di euro.  La sfida per una nuova economia può partire proprio dai monti e dal tessuto produttivo agro-forestale vitale e interconnesso con il turismo – dice Coldiretti Veneto – incoraggiare la permanenza delle nuove generazioni sarà determinante per il futuro di questi luoghi. In questo senso, oltre a sostegni comunitari e stanziamenti destinati all’innovazione del settore ricettivo montano serve una una legislazione ad hoc  che metta a regime gli strumenti a disposizione sia di ordine economico che regolamentare, semplificando e affrontando temi cruciali come le produzioni locali da valorizzare, amplificando le possibilità commerciali delle imprese agricole con la trasformazione e la diversificazione nella prospettiva delle Olimpiadi Invernali Milano-Cortina 2026. Auspichiamo che questa riflessione – conclude Coldiretti Veneto – contenuta nel documento politico “Identità Veneta” tra l’altro sottoscritto dal Presidente Luca Zaia trovi la sua giusta attenzione tra i prossimi impegni dell’Amministrazione regionale.

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us:
Pin Share