DA LUNEDI 8 MARZO IL VENETO TORNA ARANCIONE


E’ UFFICIALE. DA LUNEDI 8 MARZO IL VENETO TORNA IN ZONA ARANCIONE

Lo ha annunciato il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, al termine del tavolo Governo- Regioni con i ministri Speranza e Gelmini.

In attesa dell’ordinanza del Ministro della Salute che renderà operative le nuove qualifiche alle regioni, queste entreranno in vigore da lunedì 8 marzo.

Da sabato 6 marzo, intanto, entrerà in vigore il nuovo Dpcm, il primo del Governo Draghi, che introduce nuove misure restrittive.

ZONA ARANCIONE: ECCO LE ATTIVITA’ CONSENTITE

Spostamenti

Rimane il “coprifuoco” dalle 22 alle ore 5. Gli unici spostamenti consentiti sono quelli determinati da per necessità, lavoro o salute e comunque con autocertificazione.

In tutta Italia è vietato spostarsi tra regioni, anche se queste si trovano in fascia bianca o gialla. Si può uscire dalla propria regione soltanto per motivi di lavoro, salute e urgenza, con il modulo di autocertificazione.

E’ vietato uscire dal proprio comune di residenza se non per motivi di lavoro, urgenza o salute, sempre con autocertificazione.

Negozi e centri commerciali

Le attività commerciali sono aperte con ingressi contingentati.

Nei weekend e nei giorni festivi e prefestivi i negozi all’interno dei centri commerciali sono chiusi ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie

Chiusi i musei, i cinema e i teatri, come pure chiusi in tutta Italia palestre, piscine e impianti sciistici.

Bar e ristoranti sono aperti fino alle ore 18 solo per  l’asporto.
E’ sempre vietato consumare cibi e bevande all’interno dei ristoranti e delle altre attività di ristorazione sia in piedi che seduti (compresi bar, pasticcerie, gelaterie, etc.) e nelle loro adiacenze.

Nelle strutture alberghiere invece è consentita, senza limiti di orario, la consumazione di cibi e bevande ma solamente per i clienti alloggiati.

Padova 5 marzo 2021

(Ascom Padova)

Please follow and like us: