8 marzo: raccontami di lei

La Giornata internazionale della donna dell’8 marzo viene celebrata dall’Università di Padova attraverso un messaggio video corale e tutto al femminile: una maratona digitale a cui prenderanno parte otto protagoniste dell’attuale panorama culturale e scientifico, che rappresenta anche un ulteriore passo di avvicinamento alle celebrazioni per gli 8 secoli dell’Ateneo nel 2022 e la prosecuzione di un lavoro iniziato con il volume curato da Il Bo Live, Raccontami di lei. Ritratti di donne che da Padova hanno lasciato il segno, in cui sono raccolte le vicende di alcune grandi donne del passato accomunate dall’esperienza fatta a Padova.

Il video propone un viaggio nell’esperienza femminile attraverso le epoche e le arti, attraverso le testimonianze di otto guide d’eccezione.
Si riflette sull’attualità di Paesi lontani con il racconto della scrittrice e poetessa Cristina Ubah Ali Farah su Saada Cali Warsame, la poetessa, cantante, attrice e attivista politica uccisa a Mogadiscio nel 2014; Nadia Fusini, tra le massime esperte di letteratura inglese, permetterà di guardare Virginia Woolf da una diversa prospettiva, meno accademica e più personale, proprio come fa Laura Pugno, scrittrice, poetessa e traduttrice, che attraverso la lettura di alcuni dei suoi componimenti mette in luce il proprio lato più introspettivo.
E ancora, proseguendo con l’arte della scrittura, se Igiaba Scego accende i riflettori su due donne di fine ottocento, la scultrice Edmonia Lewis e l’ostetrica e attivista Sarah Parker RemondRosella Postorino e Nadia Terranova si concentreranno, rispettivamente, su Marguerite Duras e Simone de Beauvoir soffermandosi sull’assoluta libertà intellettuale che emerge tanto dalla vita quanto dalle opere delle due icone della letteratura francese.
Infine, dalla letteratura alla scienza, la figura di Anna Morandi Manzolini, scienziata settecentesca, anatomista e scultrice, viene messa in luce dalla storica dell’arte Alessandra Sarchi, mentre Licia Troisi, scrittrice e divulgatrice scientifica, si concentra su Henrietta Swan Leavitt, astronoma statunitense parte del gruppo delle “donne computer”, il cui contributo alla ricerca è stato determinante ma, come troppo spesso accade, dimenticato. 

Il progetto proporrà 8 clip in prima visione realizzate dalle speciali “ambasciatrici” coinvolte, che saranno in loop sul sito https://www.unipd.it/8marzodiffuso e sui vari social dell’Ateneo. 

Informazioni
Unipd
Centralino: +39 049 827 4382 / 4384
www.unipd.it

(Padovanet – rete civica del Comune di Padova)

Please follow and like us: