CREDITO ALLE IMPRESE: IL WEBINAR ASCOM PER RIPARTIRE CON IL CONTRIBUTO DEI CONFIDI

CREDITO ALLE IMPRESE.
IL CONTRIBUTO DEL CONFIDI DI CONFCOMMERCIO PER LE IMPRESE DEL BACINO TERMALE NEL WEBINAR ORGANIZZATO CON FIDI IMPRESA E TURISMO VENETO.
“UNA COSA FONDAMENTALE PER RIPARTIRE COL PIEDE GIUSTO: TENERE  I CONTI IN ORDINE”

“La problematica del credito alle PMI del territorio si sta facendo sempre più gravosa nel territorio, ed è per questo che abbiamo deciso questo incontro, in modo da intercettare e dare risposte concrete alle imprese del bacino termale che stanno vivendo un momento di grossa difficoltà”.

Esordisce così Federico Barbierato, sindaco di Abano Terme, chiamato ad introdurre il webinar sul Credito alle Imprese organizzato da Confcommercio Ascom Padova e Fidi Impresa e Turismo Veneto, il confidi a garanzia delle PMI socie del sistema Confcommercio.

“Abbiamo quindi voluto dare alle imprese il modo di confrontarsi con il Confidi di Fidimpresa – conclude Barbierato – per affrontare il problema del credito offrendo strumenti concreti di cui le aziende spesso non sono nemmeno a conoscenza”.

E il dato relativo al peggioramento del rating è la spia del grado di difficoltà economica in cui si trovano ad operare molte attività imprenditoriali oggi, sull’onda lunga della crisi dettata dalla pandemia.

E’ proprio Claudio Lazzarini, presidente mandamentale di Abano, a mettere l’accento sulle aspettative di tutto il comparto per una ripartenza, ora più che mai auspicata e necessaria, soprattutto in vista del periodo pasquale.

“Ma per fare questo le aziende devono poter ripartire con il piede giusto – chiosa Lazzarini – con un buono stato di salute che consenta loro di affrontare con serenità le sfide economiche in arrivo”.

E tenere i conti in ordine è il primo punto che Mauro Rocchesso, direttore generale di Fidi Impresa e Turismo Veneto, ha elencato, un consiglio che sembra banale, ma che ha la disarmante forza delle cose semplici.

Nel delineare le strategie e le possibilità che il Confidi garantisce alla imprese socie, Rocchesso ha infatti insistito con forza sulla necessità di tenere sotto controllo contratti, impegni finanziari di vario genere, pagamenti, per poter ripartire in modo operativo ed essere in grado di intercettare più facilmente  il credito da parte delle banche del territorio.

Banche con le quali Fidi Impresa ha in essere convenzioni che le permettono di lavorare come garante del credito per le aziende che ne facciano richiesta.

Altro aspetto fondamentale, garantito peraltro proprio dal Decreto Liquidità, è la necessità di rinegoziare i mutui in essere, in maniera da rimpicciolire le rate aumentando nel contempo la disponibilità economica.

“Non meno importante – continua Rocchesso – il fatto che possiamo erogare piccoli prestiti in grado di garantire alle aziende quella liquidità necessaria per superare con serenità queste contingenze”.

Un invito quindi alle PMI del bacino termale ad usare senza indugi questa possibilità offerta da Confcommercio e Fidi Impresa, rivolgendosi agli uffici mandamentali di Abano per fissare un appuntamento e concordare le linee operative da seguire.

Padova 20 febbraio 2021

(Ascom Padova)

Please follow and like us: