TRA STORIA E AGRICOLTURA L’agriturismo Antiche Mura a Jesolo Allevamento di struzzi, rarità in Italia.

TRA STORIA E AGRICOLTURA L’agriturismo Antiche Mura a Jesolo Allevamento di struzzi, rarità in Italia.

TRA STORIA E AGRICOLTURA

L’agriturismo Antiche Mura a Jesolo

Allevamento di struzzi, rarità in Italia.

 

 

25 Febbraio 2021 A pochi passi dal centro storico di Jesolo si trova l’agriturismo Antiche Mura in uno scenario alquanto originale: la proprietà è circondata dai resti delle Antiche Mura di una cattedrale romana, l’antica Cattedrale di Santa Maria che secondo gli storici, doveva essere la seconda più grande della zona, dopo la Basilica di San Marco a Venezia, di cui però restano solo la base quadrata dei campanili, il pavimento con un notevole mosaico a motivi floreali, l’angolo di una parete e pochi resti di cripta.

“Scelsi questo posto perché ci respiravo la storia, mi affascinava molto”-  afferma il titolare dell’agriturismo Giorgio Dainese, Associato di Terranostra Campagna Amica Venezia-“ nessuno voleva imbattersi nelle difficoltà di una zona vincolata dai beni culturali, ma io decisi che questo valore storico culturale avrebbe impreziosito il mio progetto.” Giorgio pur non provenendo dal mondo agricolo amava trascorrere le pause dalla stagione alberghiera a Jesolo, lavorando nell’ambito di aziende agricole in particolare per un vivaio a Padova. Nel 1994 decideva di mettere insieme l’esperienza maturata nel campo turistico con la passione per l’agricoltura e l’allevamento. Apre così L’agriturismo Antiche Mura dedicandosi in particolare all’allevamento di un animale poco comune, lo struzzo.

Ora ne ha circa 200 di struzzi. “Li seguo dalla nascita, dalla fase di incubazione delle uova alla produzione della carne” specifica Giorgio Dainese che ha dato vita ad una delle rare realtà di allevamento di struzzi presenti in Italia. “E’ un animale facile, che si alimenta di vegetali, non si ammala e dal quale si possono ricavare molteplici prodotti, dalla carne rossa, poco calorica e pregiata, alle uova utili per consumo alimentare o per realizzare della raffinata oggettistica, senza contare che si possono ottenere anche pellami di qualità” racconta Dainese. I clienti sono affezionati e vengono anche da fuori regione per assaporare i piatti realizzati con la carne di struzzo. “Ora, come tutte le realtà legate alla ristorazione e al turismo, stiamo cercando di far fronte a questo periodo senza dubbio difficile” sottolinea Dainese- “ma con la certezza che appena si potrà riprendere il lavoro a pieno ritmo, i clienti arriveranno, per godersi una giornata all’aria aperta, per vedere gli struzzi scorazzare liberi nell’ampia area a loro riservata, per assaggiare dei piatti unici e immergersi allo stesso tempo in un sito archeologico di grande importanza artistico culturale nel nostro territorio”. “Il ruolo delle aziende agrituristiche è molto importante perché rappresentano una vetrina della nostra agricoltura” conclude Tiziana Favaretto presidente di Terranostra Venezia “Ci sono realtà che abbiamo il piacere di raccontare dando testimonianza di chi ama la terra e ci ha investito, di chi sa coniugare ospitalità, ambiente, buona cucina, tradizioni locali con uno stretto legame tra natura e uno stile di vita sano”.

 

(Coldiretti Padova)

Please follow and like us: